Luigi Ottani
Ricordo Beslan
Una storia di pretesti e bugie

22/06 - 18:30
Il Curtîl di Firmine
Condividi
Facebook Share Facebook Share

Luigi Ottani è entrato nella Palestra della Scuola di Beslan l’1 settembre 2011, giorno del settimo anniversario della strage nella quale persero la vita oltre 300 persone di cui 188 bambini e oltre 700 rimasero ferite. È entrato la mattina presto, con le sole madri, nel silenzio del loro dolore. Beslan, in Ossezia del Nord, è un luogo il cui nome è associato alla cronaca di un attentato. Una storia ancora oggi avvolta da poche verità e molte bugie. Chi ha fatto ricerche e ha dato sue interpretazioni ha pagato un caro prezzo. La manipolazione della verità è ancora oggi un importante strumento di potere. Ci sono luoghi che quando li vivi, li frequenti, li calpesti, ti trasmettono tutto il dolore che viene, anzitutto, dalla mancanza della conoscenza, della verità, della memoria.

Ingresso libero
dal 22 giugno al 28 luglio 2024

Storica Società Operaia di Mutuo Soccorso ed Istruzione di Cividale del Friuli

Il Curtîl di Firmine