Il Festival che
quest’anno gioca coi DISORDINI

Oggi, all’interno della chiesa di San Francesco di Cividale, ha inaugurato ufficialmente la 33^ edizione di Mittelfest dedicata ai Disordini, tema scelto dal direttore artistico Giacomo Pedini.

La cerimonia di apertura ha visto la partecipazione del vicepresidente e assessore regionale alla cultura Mario Anzil e del sindaco di Cividale Daniela Bernardi, oltre a numerose autorità locali. 

In qualche misura il potenziale esplosivo è insito nei contesti e nella vita di tutti noi: – ha commentato il direttore artistico Giacomo Pedini – Disordini è proprio lo stimolo a giocare con ciò che non si può controllare, con ciò che spaventa e che ci spinge a fare un grande esercizio di libertà di scelta.  Questo è lo spirito con cui abbiamo approcciato al tema di quest’anno. Ed è stato un anno lungo e appassionante, con delle novità: abbiamo iniziato il percorso che ci porta verso GO!2025, abbiamo arricchito Mittelyoung con una giuria di esperti, abbiamo insomma aumentato la nostra entropia”.

La cerimonia, condotta da Nicola Angeli, direttore responsabile di Udine Today, ha avuto diversi momenti in musica con il duo voce e chitarra, Martina Aimo e Piercarlo Favro.

“Da 33 anni l’Associazione Mittelfest è un piccolo universo la cui grande forza è il saper valorizzare le identità e, al contempo, accogliere. – ha commentato la presidente Cristina Mattiussi – Valorizzare ed accogliere non solo arte, cultura e bellezza, ma soprattutto le persone, gli artisti, i professionisti con tutte le loro diverse sensibilità, i linguaggi, le istanze, gli ardori, le modalità espressive. Il nostro festival sa accogliere. E diventa così una comunità viva e pulsante nel cuore dell’Europa, perseguendo la missione con cui è stato fondato.”

Sono oltre 30 i progetti artistici provenientida 17 Paesi che, dopo l’avvio di ieri, aspettano di accogliere il pubblico nei luoghi più belli e rappresentativi di Cividale fino a domenica 28 luglio.

“Testimonio l’orgoglio della Regione di essere sostenitore di Mittelfest: – ha sottolineato il vicepresidente Anzil– non solo perché il festival dà la possibilità di assistere a spettacoli di grande valore artistico e culturale, ma perché Mittelfest promuove il turismo della regione attirando persone sul territorio e, infine e soprattutto, perché Mittelfest interpreta perfettamente la visione della cultura che abbiamo per questa regione, ovvero la cultura di frontiera, policentrica e polifonica.”

“Siamo “orgogliosamente orgogliosi” di questa 33^ edizione di Mittelfest e di ospitare questo incrocio di 17 paesi nella nostra città – ha sottolineato il sindaco Bernardi – Ringrazio di cuore il direttore artistico per scegliere non solo gli spettacoli, ma anche i luoghi più rappresentativi di Cividale e perché ha saputo portare davvero tutti al festival, anche i più piccoli.”


UFFICIO STAMPA LOCALE MITTELFEST

REPORTAGE – Tregi srl

Francesca Gatti
+39 3479854644

Giulia Daluiso
+39 348 8547230

Cividale del Friuli, 16 luglio 2024





La sera l’atteso omaggio a Pierluigi Cappello con
Giuseppe Battiston e Piero Sidoti

La prima domenica di Mittelfest Disordini è una giornata da condividere con tutta la famiglia che si conclude poi la sera con uno spettacolo molto atteso, omaggio al poeta friulano Pierluigi Cappello.

Per i più piccoli si inizia già alle 9 mattina al Parco della Lesa che, fino alle 13 ad ingresso libero, si trasforma in un “parco giochi della fantasia” fantastico e sorprendente con infinite storie da giocare e scoprire grazie a Loutkoviště (Pupazzi): cinque palcoscenici, oltre sessanta burattini e una misteriosa macchina per inventare favole e poi pop-corn e zucchero filato.

È sempre dedicato ai bambini, dai 5 ai 9 anni, il workshop di Circo all’Incirca per sperimentare le arti circensi al Parco della Lesa: si inizia alle 10 ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Ed è ancora circo per un altro appuntamento del Progetto Famiglia sul palco del Ristori alle 17.30 con Danger: un duo esplosivo dell’arte circense in uno spettacolo clownesco per tutti, un turbinio di comicità e poesia fatto di tanto umorismo e senza parole.

La sera alle 21.30 va in scena in Piazza Duomo “Le tue parole. Pierluigi, Scluse e il cîl”, lo spettacolo in cui l’attore Giuseppe Battiston e il musicista Piero Sidoti omaggiano il poeta Pierluigi Cappello, contrapponendo la musica originale, firmata e suonata dal vivo dallo stesso Sidoti, e le parole delle poesie di Cappello, recitate da Battiston che ne firma anche la drammaturgia con la regia di Paola Rota.

Il pomeriggio di Mittelfest è anche musica, alle 16 alla Chiesa di San Francesco, con le melodie dell’Egeo di Pelagos con un ensemble di musicisti di fama internazionale guidato da Katerina Papadopoulou.

Alle 16.30 e alle 20 Cosmorama, spettacolo itinerante, accompagna lo spettatore in un viaggio tra uomo e natura in cui la danza si fonde con il paesaggio, donando una nuova prospettiva dei luoghi.

Alle 19 si esibisce nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti la danza di Home, spettacolo vincitore di Mittelyoung, che racconta il tema delle adozioni e dell’identità personale.


UFFICIO STAMPA LOCALE MITTELFEST

REPORTAGE – Tregi srl

Francesca Gatti
+39 3479854644

Giulia Daluiso
+39 348 8547230

Cividale del Friuli, 16 luglio 2024

Di seguito le informazioni per richiedere il rimborso per il biglietto, che potrà essere effettuato secondo le seguenti modalità:

oppure

Ecco i vincitori per Mittelyoung 2024 che saliranno sul palco di Mittelfest Disordini dal 20 al 22 luglio 2024!

La scelta dei curatores

teatro
Twisted World
sabato 20 luglio, ore 19.00
Chiesa di Santa Maria dei Battuti


Twisted world, scelto per l’attualità, il rischio, l’innovazione e la complessità della sua costruzione

danza
Home
domenica 21 luglio, ore 19.00
Chiesa di Santa Maria dei Battuti


Home, scelto per aver dischiuso il privato dell’artista, rivelando l’emozione attraverso un gesto delicato e impeccabile

musica
Marquise noir
lunedì 22 luglio, ore 19.30
Chiesa di Santa Maria dei Battuti


Marquis noir, scelto per l’energia densa e coinvolgente, trasmessa da una sonorità caotica, ma decisa e sincera


La scelta della Giuria

PREMI MITTELYOUNG 2024

giuria
Alberto Bevilacqua
Veronika Brvar
Roberto Canziani
Elisa Marcon

SPETTACOLO

Un concerto in cui il dialogo tra musicisti di diverse provenienze si trasforma in uno
spettacolo dinamico, fluido, con un impatto radiante sul pubblico.
Uno show energetico.

MARQUIS NOIR


PERFORMER

Una figura femminile spicca su quattro esemplari di maschilismo tossico e domina la scena.
Una critica degli stereotipi di genere e della loro pervasività.
Un talento grande e ambiguo.

ANCA STOICA

in MANual



TOURNÉE

Il tema attuale e delicato delle adozioni internazionali proposto in un formato che congiunge
un documentario autobiografico e un intimo pensiero di danza.
Originale e emozionale.

Home

MENZIONE SPECIALE
DELLA GIURIA

Una partitura corporea e spaziale nella quale minime variazioni e continui rimbalzi vengono
trasmessi al pubblico e rovesciano i tradizionali confini della danza e del circo.
Ipnotico.

RENÉ

Se non trovi posto per gli spettacoli in Piazza Duomo, contatta la biglietteria!

Il 19 luglio si apre il sipario con il tradizionale concerto inaugurale: Happy concertuna produzione che metterà in scena in Piazza Duomo, con la FVG Orchestra e con Lucy Landymor alle percussioni, il duo Igudesman & Joo, ovvero il violino di Aleksey Igudesman, e il pianoforte di Hyung-ki Joo, per un vero zapping musicale che va da Mozart ai Beatles, con gli strumenti che divengono sempre altro da ciò che sono.

Inizia anche il Progetto famiglia: quattro appuntamenti che uniscono tutte le discipline del festival con in più un appuntamento inedito e davvero imperdibile.

Con il Progetto famiglia, gli adulti entrano a soli €10, mentre i bambini dai 6 ai 12 anni pagano solo €2. I più piccoli, sotto i 6 anni, entrano gratis! Basta prenotare in anticipo tramite la biglietteria.

Si comincia il 20 luglio con Uno spettacolo di Circo all’inCirca, ispirato al lavoro di Hervé Tullet, che vede in scenai giovanissimi artisti del gruppo, per un viaggio interattivo tra forme, colori e ritmi, che invita gli spettatori a farsi stupire in un crescendo di acrobazie, musica e allegria.

Mentre domenica 21 ecco a voi Loutkoviště (Pupazzi): la compagnia boema esperta in installazioni interattive Waxwing Theatre e Art Prometheus allestirà al Parco della Lesa un “parco giochi di burattini” fantastico e sorprendente con infinite storie da giocare e scoprire, secondo un’antica tradizione ceca. Bambini e adulti potranno giocare (ad ingresso libero) con l’improvvisazione tra cinque palchi e oltre sessanta burattini, pronti a trasformarsi in fantastici racconti. Al Parco vi attendono anche trucca bimbi e zucchero filato, per una domenica mattina indimenticabile!

Sempre domenica 21 alle 17.30 vi aspettiamo con Danger, dove una coppia di moderni giullari, la Compagnia Due, presenta uno spettacolo clownesco senza parole, ricco di umorismo, poesia e slapstick. Tra pericoli e situazioni caotiche, i due protagonisti ci mostrano come affrontare la paura e l’incertezza con soluzioni sorprendenti e comicità. Adatto a tutte le età, questo spettacolo unisce teatralità sfacciata, fine comicità e improvvisazione, offrendo un’esperienza leggera e coraggiosa.

Nel primo weekend, COSMORAMA di Nicola Galli, che il 20 e il 21 luglio porterà un’esperienza di danza nella natura, rovesciando la gerarchia dello sguardo, per “danzare il paesaggio”.

Il 20 luglio preme il pedale dell’invettiva Negotiating Peace, una grande coproduzione internazionale, che mette insieme ben 9 paesi (Kosovo, Italia, Germania, Repubblica Ceca, Estonia, Bosnia Erzegovina, Norvegia, Usa/Serbia), scritto dal kosovaro Jeton Neziraj e diretto da Blerta Neziraj, che, in prima nazionale, subito dopo il debutto in patria, porterà il 20 luglio sulle tavole del palcoscenico una commedia graffiante e scomoda in merito ai processi di pace, tanto acclamati nel presente di guerra. E, attraverso esempi emblematici di accordi di pace del passato, evidenzierà come le trattative chiudano in realtà le porte a un conflitto per aprirle ad un altro.

Pelagos di Katerina Papadopoulou e gli Aegean Arc il 21 luglio ci porta invece in Grecia, in un itinerario musicale dalle Cicladi al Dodecaneso, da Creta a Cipro, dal Peloponneso all’Italia meridionale, unendo alle note storie narrate nelle canzoni tradizionali.

Il 21 luglio, in prima assoluta, il commovente omaggio al poeta friulano Pierluigi Cappello, scomparso nel 2017, nello spettacolo Le tue parole. Pierluigi, Scluse e il cîl con l’interpretazione di Giuseppe Battiston e la musica originale di Piero Sidoti, per la regia di Paola Rota, che con Battiston ha curato anche la drammaturgia dai materiali originali del poeta di Chiusaforte, comprendendo le sue liriche e le prose di Questa libertà (Rizzoli), infine contrappuntando con la musica le parole italiane e friulane. Lo spettacolo è una co-produzione ARLef – Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane e Mittelfest 2024.



Mercoledì 17 luglio

Dopo l’apertura dal palco dell’edizione 2024 di Mittelyoung, il festival nel festival dedicato agli artisti under30 torna con una seconda giornata di spettacoli – danza, circo e teatro – che arrivano tutti da oltreconfine e precisamente da Olanda, Svizzera e Serbia.

Si inizia alle 17 nella chiesa di Santa Maria dei Battuti con la danza di Home che racconta una storia di adozione e il viaggio dalla Cina all’Europa, per spostarsi poi al Teatro Ristori alle 18.15 per Santa & Glitter, lo spettacolo di circo che unisce le capacità artistiche ed acrobatiche del duo svizzero all’immaginario della disco anni ’80.

La seconda giornata di Mittelyoung termina alle 20 nella chiesa di Santa Maria dei Battuti con il teatro in lingua serba (sovratitoli in italiano) di Lonesome Balkan, Balcani solitari, una storia che parla di peccato e di redenzione con una buona dose di umorismo nero.

Per informazioni e biglietti: https://www.mittelfest.org/mittelyoung2024/

IL PROGRAMMA DI MERCOLEDI’ 17 LUGLIO

Ore 17 – HOME di Bali Li Wiegmans – DANZA, Olanda, prima nazionale – Chiesa di Santa Maria dei Battuti

Un film e un assolo di danza, due diversi linguaggi artistici si incontrano per raccontare lo straordinario viaggio di una cinese adottata. Bai Li Wiegmans ci invita in un’esplorazione intima della propria vita alla ricerca di un senso di appartenenza. Dalla Cina all’Europa, dall’innocenza agli scontri d’identità, per arrivare a un’armonia che trascende tutto: Home non è solo una storia privata, ma un tributo a coloro che affrontano le difficoltà dell’adozione e della doppia identità. Uno spettacolo suggestivo e delicato che dà voce a coloro che non hanno un senso fisso di casa e offre conforto e comprensione a chi si trova fra due mondi. Home è un invito a riconsiderare che cosa significhi appartenere a un luogo e a trovare il proprio posto nel mondo.

Ore 18.15 – SANTA & GLITTER di Cia. Bruta Bruja – CIRCO, Svizzera – Italia, Teatro Ristori

Una diva della disco anni ‘80 e una queen santificata emergono da una pila di biancheria e invitano il pubblico nel loro bizzarro salotto. Due personaggi innocenti, pelose, sacre, in crisi e con la passione per il drama, nate nell’epoca sbagliata e perse nella loro imperfezione, ci accompagneranno in uno show MTV da sogno, tra il glam e il trash, che porta con sé l’energia della pista da ballo e il fascino di David Bowie. Con il motto “Life is a Mistery”, Santa & Glitter ci trasporta in un universo divino attraverso uno spettacolo che unisce corda verticale, trapezio, sospensione capillare e teatro fisico. Il duo della Cia. Bruta Bruja, guidato dalle sue personali divinità della disco anni ‘80, celebra insieme agli spettatori la sua extra-ordinaria visione della realtà.

Ore 20 – LONESOME BALKAN di Nikola Gačpar/Vanja Šević – TEATRO, Serbia, prima nazionale – Chiesa di Santa Maria dei Battuti

Tutti pecchiamo agli occhi di Dio. Ma cosa succede quando un peccato è così grande da non poter essere perdonato? C’è chi si pente, chi mette in discussione le proprie scelte di vita, chi sceglie di dedicare il tempo che ha a disposizione a migliorarsi. I personaggi di questa commedia, che è liberamente ispirata a The Lonesome West del premio oscar irlandese Martin McDonagh, sono i fratelli Vladimir e Kosta: loro combattono, all’infinito e per le cose più banali. Dove li porterà questa lotta? A odiare, dubitare, a perdere fiducia in tutto ciò che li circonda. Come potranno uscire dal circolo vizioso del peccato? Solo se si è consapevoli del problema in cui ci si trova, si può sperare nella redenzione: questa è l’essenza di “Balcani solitari”. A cui si aggiunge una sana dose di umorismo nero.

LOCANDINE MERCOLEDI’ 17 LUGLIO

Danza

(Olanda)

HOME

BAI LI WIEGMANS

Prima nazionale

Ore 17 – Chiesa di Santa Maria dei Battuti

direzione artistica Bai Li Wiegmans

danzatrice Bai Li Wiegmans

compositore e produttore musicale Bongjin Jung

direttore della fotografia Christopher James Viñalon

produzione del film CJV productions

voci Xiaojie Pan, Bai Li Wiegmans, Henri Wiegmans

poesia Li Bai – Quiet night thoughts

un ringraziamento speciale a Het Cultuurfonds, Hefei Children’s Welfare Institute

produzione Mittelfest2024

___

Circo

(Svizzera/Italia)

SANTA & GLITTER

CIA. BRUTA BRUJA

Ore 18.15 – Teatro Ristori

di e con Ana Maria Alcocer, Caro Wuttke

tecnica di backstage Eliana Cipoletti

occhio esterno Marianna de Sanctis

produzione Cia. Bruta Bruja

co-produzione Sisus Sirkus, Zirkusquartier

in collaborazione con Flic Scuola di Circo, Cirko Vertigo, Circo all’inCirca, Zirkusquartier, Espacio Puntocero

con il sostegno di Mittelfest2024

___

Teatro

(Serbia)

LONESOME BALKAN

Nikola Gačpar/Vanja Šević

Prima nazionale

Ore 20 – Chiesa di Santa Maria dei Battuti

liberamente ispirato a The Lonesome West di Martin McDonagh

con

Milan Bobić Vladimir 

Luka Antonijević Kosta

Marija Stefanović MARA (voce)

regia Nikola Gačpar

adattamento e drammaturgia Vanja Šević

organizzazione Julija Lola Stanković

produzione JL Production

con il sostegno di Mittelfest2024

Spettacolo in lingua serba con sovratitoli in italiano
con il sostegno di Mittelfest2024


UFFICIO STAMPA LOCALE MITTELFEST

REPORTAGE – Tregi srl

Francesca Gatti
+39 3479854644

Giulia Daluiso
+39 348 8547230

Cividale del Friuli, 16 luglio 2024

La meglio gioventù artistica della Mitteleuropa
Novità: La giuria di esperti del territorio

Mittelyoung, il festival under 30 della Mitteleuropa, è pronto a partire per 3 giornate di spettacoli a Cividale dal 16 al 18 luglio. Mittelyoung è una delle novità più originali che Mittelfest ha portato nel vasto panorama dei festival italiani ed europei: alla sua quarta edizione, è ormai un appuntamento atteso e maturo, per vedere una generazione in scena e al contempo per dare sostegno produttivo ai giovani.

Scelti dai giovani curatores under 30 tra le 250 candidature arrivate da tutta Europa, i nove spettacoli di Mittelyoung – 2 di musica, 2 di teatro, 2 di danza e 3 di circo – proveranno a raccontare i Disordini, tema scelto per l’edizione 2024 di Mittelfest dal direttore artistico Giacomo Pedini e porteranno a Cividale gli artisti da 6 paesi: oltre all’Italia, Belgio, Paesi Bassi, Romania, Serbia e Svizzera.

La stessa commissione di curatores selezionerà i tre spettacoli vincitori che replicheranno anche nel cartellone di Mittelfest il 20, 21 e 22 luglio. Novità dell’edizione 2024 è la giuria di esperti, chiamata a valutare e valorizzare le migliori e più interessanti proposte tra le nove che andranno in scena: i giurati sono tre professionisti di esperienza come Alberto Bevilacqua, Veronika Brvar e Roberto Canziani. La premiazione sarà venerdì 19 luglio alle 17 nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti.

Si inizia martedì 16 luglio a partire dalle 17 con tre proposte, di musica, circo e danza.

PROGRAMMA DI MARTEDI’ 16 LUGLIO

Ore 17 – DE ORIGINE di Gravagna/Fiorucci/Nardiello– MUSICA, Italia – Chiesa di Santa Maria dei Battuti

Sonorità aggressive e frastornati, attimi di sospensione e meditazione, rock e musica tradizionale: lo stile del trio De Origine è inafferrabile, affonda le radici nel minimalismo, nell’improvvisazione, nell’elettronica e si inoltra in un’esplorazione timbrica e melodica raffinata e coraggiosa. Nell’improvvisazione, che connette e fonde tra loro le diverse composizioni, emergono il talento e le identità dei tre giovani musicisti. Una musica oscura, ricca di bagliori accecanti, ci immerge in un percorso scosceso e denso di incontri inattesi, che si muove a ritroso nell’inconscio in cerca dell’origine di tutte le cose. Il trio, nato a Siena nel 2021, presenta a Mittelfest il suo primo disco uscito ad aprile 2024 per la Honolulu Records.

Ore 18.15 – SON TUTTE PALLE di Compagnia Chalibares – CIRCO, Italia, Museo Archeologico Nazionale

Due anziani sono seduti nelle loro vecchie poltrone e guardano assuefatti tutto ciò che la televisione propina loro. Questa scatola rettangolare condiziona a tal punto le abitudini e le convinzioni della coppia da diventare una proiezione delle loro stesse vite, attraverso cui ricordano ciò che è stato e immaginano ciò che sarebbe potuto essere. È solo spegnendo lo schermo e allontanandosi dalla sua narrazione artefatta che il vigore dei sogni tornerà a essere autentico e concreto. Il colore ritorna alle guance, gli occhi riacquistano vitalità, i movimenti si fanno di nuovo agili. Son tutte palle è uno spettacolo teatrale senza parole, con elementi di giocoliera, clownerie e acrobatica, che racconta con ironia e delicatezza gli acciacchi della vecchiaia e gli inganni della televisione.

Ore 20 – MANUAL di Platforma 13 – DANZA, Romania, prima nazionale – Chiesa di Santa Maria dei Battuti

Un attacco diretto a come si rappresenta la mascolinità. Uno spettacolo che è insieme un manifesto, un collage di citazioni, una collezione di luoghi comuni, una messa in crisi del soggetto. MANual sono cinque corpi che si muovono sulla scena, che cambiano abiti, cambiano identità, si trasformano in oggetti e strumenti sorprendenti. Un ironico e affilato manuale d’uso per la mascolinità contemporanea, con elementi politici e surreali, al confine tra il rito e l’erotismo, la libertà e la costrizione, uno spogliatoio e una camera oscura. Un’esplorazione del corpo maschile, dei meccanismi che perpetuano la violenza e il piacere, degli stereotipi e delle aspettative che lo affliggono, delle trasgressioni e delle insicurezze che lo attraversano.

LOCANDINE MARTEDI’ 16 LUGLIO

Musica
(Italia)
DE ORIGINE
GRAVAGNA/FIORUCCI/NARDIELLO
Ore 17 – Chiesa di Santa Maria dei Battuti
Vittorio Gravagna chitarra elettrica
Noemi Fiorucci voce
Giovanni Nardiello batteria
produzione Mittelfest2024

___

Circo
(Italia)
SON TUTTE PALLE
COMPAGNIA CHALIBARES
Ore 18.15 – Museo Archeologico Nazionale Cividale
di e con Alice Lombardi e Andres Schlein
supervisione artistica Roberto Lombardi e Luca Lombardi
costumi Enrichetta Sofia Corsale
canzone originale Son tutte trombe Andrea Camatarri.
produzione LaRibalta (Novara)
con il sostegno di Mittelfest2024

___

Danza
(Romania)
MANUAL
PLATFORMA 13
Prima nazionale
Ore 20 – Chiesa di Santa Maria dei Battuti
ideazione e coreografia Sergiu Diță
performer Dorin Eremia, Sergiu Diță, Dennis Ilie, George Pleșca, Anca Stoicasound designer Raw Creatives
musiche Daniel Stănciucu, Adrian Piciorea
scenografia e costumi Ecaterina Tudosă
luci Ionuț Dumitrașcu
fotografie Roberta Roată
produzione Platforma 13
con il sostegno di Mittelfest2024


UFFICIO STAMPA LOCALE MITTELFEST

REPORTAGE – Tregi srl

Francesca Gatti
+39 3479854644

Giulia Daluiso
+39 348 8547230

Cividale del Friuli, lunedì 15 luglio 2024

Teatro, musica, danza e circo a misura di famiglia e a prezzi speciali

Mindbowing: il concerto per tutte le età, da Mozart alle icone pop

Cinque palcoscenici, oltre sessanta burattini e una misteriosa macchina per inventare favole che trasformerà il Parco della Lesa di Cividale nel parco della fantasia. Anche quest’anno a Mittelfest torna il Progetto Famiglia, quattro appuntamenti che uniscono tutte le discipline del festival con in più un appuntamento inedito e davvero imperdibile.

Oltre ai quattro spettacoli del Progetto, infatti, c’è grande attesa per la prima domenica di festival (21 luglio dalle 9 alle 13) con Loutkoviště (Pupazzi): la compagnia boema esperta in installazioni interattive Waxwing Theatre e Art Prometheus allestirà al Parco della Lesa un “parco giochi di burattini” fantastico e sorprendente con infinite storie da giocare e scoprire, secondo un’antica tradizione ceca. Bambini e adulti potranno giocare (ad ingresso libero) con l’improvvisazione tra cinque palchi e oltre sessanta burattini, pronti a trasformarsi in fantastici racconti. 

“Il progetto famiglia è ormai una parte consolidata del programma del Festival che crede nell’esperienza del teatro, della musica, della danza e del circo come momento da condividere tra bambini e adulti – spiega il direttore artistico Giacomo Pedini – ecco perché non lo definiamo un teatro per i bambini, ma per le famiglie. Sono quattro gli appuntamenti a loro dedicati, più la nuova proposta davvero irresistibile del 21 luglio, una domenica mattina di festa con pop-corn e zucchero filato, in cui gli spettatori diventano attori  grazie al teatro di figura, alle installazioni e ai laboratori di Circo all’incirca: la vera magia del teatro non solo da vedere, ma da vivere”.

Il Progetto Famiglia inizia già sabato 20 luglio (ore 17.30) con Uno spettacolo di Circo all’Incirca che torna a Mittelfest con una prima assoluta, un viaggio interattivo tra forme, colori e ritmi ispirato al 30° anniversario della prima pubblicazione dello scrittore e illustratore francese Hervé Tullet che ha rivoluzionato la letteratura per l’infanzia con i suoi libri interattivi. Sarà d’obbligo quindi farsi coinvolgere dai circensi in un crescendo contagioso in cui giocare è modo più divertente per partecipare.

Ci sono poi due proposte legate alla musica che andranno in scena sempre nello chapiteau al Parco della Lesa: sabato 27 alle 17.30 In viaggio con Bazylek èil racconto fantastico di un buffo drago che si nasconde negli strumenti musicali con i fiati solisti e la Sinfonia Varsovia Wind Quintet: grandi musicisti della classica che si dedicano alla musica per i più piccoli.

Domenica 28 torna a Mittelfest il duo Pizz’n’Zipp, presenza ormai collaudata del festival, che farà conoscere ai più piccoli il genio di Giuseppe Verdi con DiVerdiamoci!: divertimento assicurato con le celebri arie del Nabucco, de La Traviata e dell’Aida.

L’unico appuntamento del Progetto Famiglia sul palco del Ristori sarà Danger (domenica 21 alle 17.30) con un duo esplosivo dell’arte circense in uno spettacolo clownesco per tutti, un turbinio di comicità e poesia fatto di tanto umorismo e senza parole.

Non fa parte del Progetto Famiglia, ma è un concerto per tutte le età, Mindbowing (domenica 28 alle 16 nella chiesa di San Francesco) di The ThreeX in cui due violini e un pianoforte a gran coda esplodono in un vortice di danza, circo e pantomima, una miscela incontenibile di Mozart e rock’n’roll, improvvisazione e tango, colonne sonore e tormentoni pop.

I laboratori di Circo all’incirca (dai 5 ai 9 anni, gratuiti con iscrizione obbligatoria) saranno domenica 21 luglio dalle 10 alle 12 e poi lunedì 22, mercoledì 24 e giovedì 25 dalle 17 alle 19 nello chapiteau al Parco della Lesa.

Per gli spettacoli del Progetto Famiglia, i bimbi dai 6 anni in su entrano a soli 2 euro, quelli sotto i 6 anni hanno diritto ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria tramite mail alla biglietteria. 

La biglietteria è aperta fino al 18 luglio dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 19, esclusi i lunedì 17 e 24 giugno, 1, 8 e 15 luglio. Da venerdì 19 luglio a domenica 28, la biglietteria sarà aperta tutti i giorni dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 21: è contattabile al numero 0432 734316 oppure tramite mail scrivendo a biglietteriamittelfest@gmail.com


UFFICIO STAMPA LOCALE MITTELFEST

REPORTAGE – Tregi srl

Francesca Gatti
+39 3479854644

Giulia Daluiso
+39 348 8547230

Cividale del Friuli, 11 giugno 2024

Anche quest’anno la storica azienda friulana sposa i valori del festival in programma dal 19 al 28 luglio a Cividale del Friuli.

In degustazione ci saranno i vini Myò, la linea Zorzettig che omaggia i vitigni friulani nella loro migliore espressione

Spessa, giugno 2024Annalisa Zorzettig, storica azienda vitivinicola del Friuli Venezia Giulia, sarà anche per quest’anno mecenate al Mittelfest 2024, festival della cultura dell’Europa centrale in programma dal 19 al 28 luglio a Cividale del Friuli (Udine). La collaborazione sottolinea ancora una volta l’impegno della produttrice nel promuovere l’arte, la cultura e le tradizioni del suo territorio, progetto che porta avanti anche attraverso i suoi vini, piena espressione dell’identità friulana.

Le etichette della riserva Myò, ognuna dedicata a un vitigno icona dell’enologia friulana, si potranno degustare in occasione di diversi momenti del Mittelfest, in particolare durante l’inaugurazione del 20 luglio alla Chiesa di San Francesco a Cividale del Friuli.

Il Mittelfest si svolgerà dal 19 al 28 luglio 2024 a Cividale del Friuli (UD), città ricca di storia e tradizione. Il festival è un crocevia di incontri culturali, teatrali, musicali e di danza, che coinvolge artisti di fama internazionale e pubblico di tutte le età. Ogni anno, il Mittelfest esplora tematiche di rilevanza contemporanea, favorendo il dialogo interculturale e arricchendo il panorama culturale europeo. Quest’anno il tema, che completa la “trilogia del Caos”, è quello del Disordine, inteso come l’insieme degli elementi caotici venuti a galla dalla storia recente e meno recente, offrendo, nel modo in cui può farlo l’arte, visioni future.

Quella di questa edizione è una tematica davvero appassionante, che mi ha fatto riflettere su come ordine e disordine siano applicabili a ogni aspetto della nostra vita e a come siano inscindibili tra loro – spiega Annalisa Zorzettig, titolare dell’azienda. Come produttrice di vino, intendo l’ordine come l’esperienza, il buonsenso e l’impegno che ricerchiamo ogni giorno per le nostre vigne, in contrapposizione all’imprevedibilità del disordine, tanto insidioso quanto affascinante e dalle mille potenzialità, che ritroviamo nell’ambiente in cui viviamo, nel cambiamento del clima, nella società.

Annalisa Zorzettig, con la sua lunga tradizione nella produzione di vini di qualità, rappresenta un’eccellenza del territorio friulano. Questa profonda connessione tra l’azienda, la sua produttrice e la terra natia la portano a comunicare valori di convivialità e cultura, che nel Mittelfest trovano una forte espressione legata a questo territorio di confine qual è il Friuli.

Essere parte del Mittelfest 2024 come mecenate è per noi un grande onore. Sono fortemente legata a questo festival perchè io stessa mi sento mitteleuropea, vicina a questa “cultura di confine” che è un elemento imprescindibile nelle radici della  nostra comunità. Sostenere il Mittelfest significa investire nel futuro di questo territorio e nella bellezza delle sue espressioni artistiche e, grazie alla grande risonanza di questo evento, possiamo fare conoscere a tutto il mondo il nostro meraviglioso Friuli” ha dichiarato Annalisa Zorzettig, titolare dell’azienda.

Nato oltre trent’anni fa, il Mittelfest è luogo di incontro tra le diverse lingue e culture dell’area centro europea e balcanica e promuove il dialogo tra Albania, Austria, Belgio, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Estonia, Germania, Grecia, Italia, Kosovo, Lettonia, Lituania, Macedonia del Nord, Moldavia, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Svizzera, Ucraina e Ungheria.

***

La storia di Zorzettig inizia 150 anni fa a Spessa di Cividale; oggi la cantina è nelle mani di Annalisa Zorzettig, vignaiola che ha raccolto l’eredità del padre rinnovando l’azienda e acquisendo nuovi vigneti fino ad arrivare ai 120 ettari attuali. Le vigne si estendono dai Colli Orientali del Friuli fino a quelli di Ipplis e di Prepotto: tre terroir unici e particolarmente vocati alla viticoltura, protetti dalle Alpi dalle fredde correnti del Nord e baciati dalla brezza del mare Adriatico. Linea di punta di Zorzettig è Myò: vini che nascono prevalentemente da vitigni autoctoni e vogliono essere una celebrazione dei Colli Orientali del Friuli e della loro biodiversità, storia e cultura.


UFFICIO STAMPA ZORZETTIG

ZEDCOMM
Carlotta Flores Faccio
Mobile +39 3402774411
Direct E-mail: carlotta@zedcomm.it

Cividale del Friuli, 28 giugno 2024