Mittelfest — Danza

Full moon

Josef Nadj

Teatro Ristori
60 minuti
23/07 - 21:30
Acquista

La luna piena, fine e inizio del suo ciclo, si fa struttura ritmica, tempo ballato, e simbolo di rinnovamento e trasformazione. Poi il jazz, il blues e gli spirituals, con la loro componente di danza spesso dimenticata e la loro comune radice africana. Il coreografo ungherese Josef Nadj parte da qui e crea uno spettacolo ammaliante e viscerale che rende implicitamente omaggio a grandi musicisti jazz come Charles Mingus, Cecil Taylor, Anthony Braxton e l’Art Ensemble of Chicago. A tenere insieme la luna e la musica c’è la marionetta: un contrappunto del corpo vivente dei danzatori, una figura che è vitalità disordinata e imbrigliata nella forma, che ricorda come la creazione sia sempre imperfetta e che è necessario accettarne il gioco.

Prima nazionale

coreografia Josef Nadj
 

con Timothé Ballo, Abdel Kader Diop, Aipeur Foundou, Bi Jean Ronsard Irié, Jean-Paul Mehansio, Sombewendin Marius Sawadogo, Boukson Séré – Josef Nadj
 

collaboratore artistico Ivan Fatjo 

luci Sylvain Blocquaux 

costumi Paula Dartigues 

produzione e diffusione Bureau Platô Séverine Péan e Mathilde Blatgé 

amministrazione Laura Petit 

produzione esecutiva Atelier 3+1 

 

co-produzione Montpellier Danse, Le Trident, Scène nationale de Cherbourg, MC 93 Maison de la culture de Seine-Saint-Denis, Bobigny, Charleroi Danse, Le Tropique Atrium, Fort-de- France , Théâtre des Salins, Scène nationale de Martigues, Le Théâtre d’Arles
 

con il sostegno del Ministère de la Culture -DRAC Ile de France, finanziata dalla Région Île-de-France e Teatroskop – un programma promosso da Institut Français, Ministero della Cultura e Ministero per l’Europa e gli Affari Esteri 

 

residenze Montpellier Danse 2024, residenza creativa presso l’Agora, città internazionale della danza, con il sostegno di Fondation BNP Paribas CND – Centre National de la Danse à Pantin, La Maison des Métallos, Parigi, Charleroi Danse, La Cocoteraie des arts, Mondoukou, Artus Studio, Budapest, Le Trident, Scène nationale de Cherbourg, MC 93 Maison de la culture de Seine-Saint-Denis, Bobigny

 

photo © Theo Schornstein