Mittelfest 1991-2021. Un ponte lungo trent’anni

27/07 - 21:00
Condividi
Facebook Share Facebook Share

Nel 1991 l’euforia per la fine della guerra fredda, per la caduta di quella cortina di ferro che separava l’est e l’ovest europei, ha visto la nascita di un festival unico come Mittelfest: cinque direttori artistici di cinque paesi hanno creato un unico cartellone di spettacoli in più lingue, in una città dalla storia antica e posta (quasi) al confine, Cividale del Friuli. Negli ultimi tre decenni Mittelfest ha proseguito nella sua missione di fare dello spettacolo dal vivo, del teatro della musica della danza, l’occasione per avvicinare artiste, artisti e pubblici tra l’Italia, il centro Europa e i Balcani.

Per festeggiare allora i suoi trent’anni, Candida Nieri (Premio Ristori 2015) e il violoncello di Michele Marco Rossi dedicano al festival un recital, con alcuni dei più memorabili frammenti di letteratura e musica mitteleuropee.

Per l’occasione sarà presentato Mittelfest30anni, il volume – ideato e curato da Roberto Canziani con le foto di Luca A. d’Agostino – dedicato ai trent’anni, e ne sarà fatto dono ai direttori e ai presidenti della storia di Mittelfest.

Il disegno in cima a questa pagina è di Boris Podrecca, per la prima edizione di Mittelfest

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. 

a cura di Mario Brandolin e Giacomo Pedini

con Candida Nieri e Michele Marco Rossi (violoncello)

conduce Mario Brandolin

a cura di Mittelfest

Posti esauriti