Mittelfest — Musica

EmpatiAR – Mittelfest Cividale Digital 2021

Luca A. d’Agostino

Monastero di S. Maria in Valle
15 minuti
28/08 - 15:00
28/08 - 15:30
28/08 - 16:00
28/08 - 16:30
28/08 - 17:00
28/08 - 17:30
29/08 - 10:00
29/08 - 10:30
29/08 - 11:00
29/08 - 11:30
29/08 - 12:00
29/08 - 12:30
29/08 - 15:00
29/08 - 15:30
29/08 - 16:00
29/08 - 16:30
29/08 - 17:00
29/08 - 17:30
02/09 - 15:00
02/09 - 15:30
02/09 - 16:00
02/09 - 16:30
02/09 - 17:00
02/09 - 17:30
03/09 - 15:00
03/09 - 15:30
03/09 - 16:00
03/09 - 16:30
03/09 - 17:00
03/09 - 17:30
04/09 - 15:00
04/09 - 15:30
04/09 - 16:00
04/09 - 16:30
04/09 - 17:00
04/09 - 17:30
05/09 - 10:00
05/09 - 10:30
05/09 - 11:00
05/09 - 11:30
05/09 - 12:00
05/09 - 12:30
05/09 - 15:00
05/09 - 15:30
05/09 - 16:00
05/09 - 16:30
05/09 - 17:00
05/09 - 17:30

Giorgio Pacorig, musiche Piano Rhodes, Korg MS 20, devices

Aida Talliente, voce recitante, suoni, effetti
Marta Cuscunà, voce recitante
Antonio Giacomin, riprese 360 Cinematic VR
Gianluca La Boria, riprese audio

Great Balls Music (partner tecnico Funktasticstudio), missaggio e mastering

Luca A. d’Agostino, direzione artistica
Testo liberamente tratto da Agane di Angelo Floramo (per Istituto musicale Fano di Spilimbergo) e da Tiaris di Cividât e de Badie di Rosacis  (Istituto di ricerca Achille Tellini)

Produzione Mittelfest 2021 con Fluido.it, Great Balls Music, Funktasticstudio, Phocus Agency

Si ringrazia Zorzettig Vini

Photo © Luca A. d’Agostino/Phocus Agency

“Hanno passi leggeri di piedi timidi e scalzi. L’occhio è selvatico, da gatto di bosco, lunga la diafana mano, che afferra la veste, trattiene nell’ombra chiunque si addentri nel loro mistero, più buio del gorgo che è nero. Si cibano di carne fresca di uomo, meglio se cucciolo, meglio se solo. Non è del cuculo il tormentoso richiamo: ma è il loro triste singhiozzo di pianto. Giurano alcuni di averle intraviste fra tonfi di bianchi lenzuoli, sbattuti su rocce, come facevano un tempo le lavandare; per altri son come una danza che incanta al biancheggiare di luna”. Le Aganis sono creature di un Friuli mitologico, dotate di un potere notturno e trasformante, che sfugge all’occhio incauto del viandante. Le Aganis, con le loro nenie e melodie, sono al centro dell’esperienza di EmpatiaAR di quest’anno. Il musicista Giorgio Pacorig e le attrici Aida Talliente e Marta Cuscunà, sotto la direzione artistica di Luca A. d’Agostino, ci fanno letteralmente immergere, con una visione e un ascolto in realtà virtuale, dentro un universo multisensoriale legato alla storia del Friuli.

Prima Assoluta

Seconda tappa del progetto biennale EmpatiaAR – Mittelfest Cividale Digital 2021
Lo spettatore può scegliere se fruire in VR dello spettacolo del 2020 o del 2021

Evento fortemente sconsigliato a persone affette da epilessia, fotosensibili ed a minori di 13 anni

Spettacolo con brani in lingua italiana e friulana

Prenota