Mittelfest — Musica

Apollon Socragète. Satie/Stravinskij

Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste

Chiesa di San Francesco
60 minuti
25/07 - 19:30

Apollon Socragète nasce dalla volontà di proporre, nello stesso concerto, il Socrate di Satie e l’Apollon Musagète di Stravinskij, negli anni in cui a Parigi, tra il secondo e il terzo decennio del novecento, attorno ai temi dell’antichità greca classica e rimandi mitologici connessi al neoclassicismo, maturarono varie e singolari esperienze artistiche, che produssero numerosi e stimolanti frutti nella contemporanea produzione musicale. Lo stesso Satie, in una lettera a un amico, riferendosi alla genesi del Socrate, scrive: «sto componendo qualcosa di bianco e puro, come l’antichità». La realizzazione del progetto è a cura della classe di Direzione d’Orchestra del Conservatorio G. Tartini di Trieste del M° Marco Angius.

Prima assoluta

evento di cooperazione culturale Italia – Serbia, tra il Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste, l’Accademia delle Arti di Novi Sad (Serbia) e il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia ai sensi della legge 212/2012

 

Erik Satie (1866 – 1925)

Socrate

Drame Symphonique

per orchestra e quattro voci femminili

 

Mattia Veggo – Direttore

Alina Arakelova – Socrate

Dajana Dujmovic – Phèdre

Elif Canbazoglu – Alcibiade

Kamilla Karginova – Phédon

 

Igor Stravinskij (1882 – 1971)

Apollon Musagète

per orchestra d’archi