NELLA TERZA GIORNATA DI FESTIVAL (LUNEDI' 21 LUGLIO) DEBUTTO DEL NUOVO SPETTACOLO IVICA BULJAN, APERTURA DELLA SEZIONE CINEMA E INAUGRAZIONE MOSTRA DEDICATA A HROVATIN

[:it]Tante le anteprime al centro del ricco programma della terza giornata di Mittelfest: lunedì 21 luglio debutta a Cividale Mort à Vendre della regista e attrice olandese Maril Van Den Broek per l’accademia Nico Pepe di Udine (ore 18 Chiesa di Santa Maria dei Battuti).[:en]Tante le anteprime al centro del ricco programma della terza giornata di Mittelfest: lunedì 21 luglio debutta a Cividale Mort à Vendre della regista e attrice olandese Maril Van Den Broek per l’accademia Nico Pepe di Udine (ore 18 Chiesa di Santa Maria dei Battuti).[:][:it] Debutta a Mittelfest il nuovo spettacolo di uno dei più interessanti registi della nuova scena europea, il croato Ivica Buljan, con Una tomba per Boris Davidovič, tratto dall'omonimo romanzo dello scrittore serbo Danilo Kiš (ore 21 Teatro Ristori); le acrobazie mozzafiato delle wall dancers di Atto Bianco, lo spettacolo di danza verticale in scena al Belvedere (ore 17) terrà gli spettatori inchiodati con lo sguardo verso il cielo; con la loro chitarra suonata a sei mani, il Trio Balkan Strings stupirà il pubblico in prima italiana (ore 19.30 Chiesa di San Francesco);

Avvio domani per la sezione cinema nello spazio del Castello Canussio: a chiudere la giornata la proiezione di uno dei capolavori di Buster Keaton Seven Chances su musiche originali eseguite dalla Zerorchestra (ore 23). Sempre negli spazi storici del castello, sarà allestita la mostra fotografica sui migliori scatti dei primi 11 anni del premio giornalistico Marco Luchetta.[:en]

Debutta a Mittelfest il nuovo spettacolo di uno dei più interessanti registi della nuova scena europea, il croato Ivica Buljan, con Una tomba per Boris Davidovič, tratto dall'omonimo romanzo dello scrittore serbo Danilo Kiš (ore 21 Teatro Ristori); le acrobazie mozzafiato delle wall dancers di Atto Bianco, lo spettacolo di danza verticale in scena al Belvedere (ore 17) terrà gli spettatori inchiodati con lo sguardo verso il cielo; con la loro chitarra suonata a sei mani, il Trio Balkan Strings stupirà il pubblico in prima italiana (ore 19.30 Chiesa di San Francesco);

Avvio domani per la sezione cinema nello spazio del Castello Canussio: a chiudere la giornata la proiezione di uno dei capolavori di Buster Keaton Seven Chances su musiche originali eseguite dalla Zerorchestra (ore 23). Sempre negli spazi storici del castello, sarà allestita la mostra fotografica sui migliori scatti dei primi 11 anni del premio giornalistico Marco Luchetta.[:]

Scarica il comunicato