NEL PROGRAMMA DI MERCOLEDI' 22 LUGLIO, I PIANOFORTI DEL DUO AMAL; I WASTEBUSTERS CIRRI E SEGRE' E LO CHEF SCARELLO

Come fa l'acqua, che mescola le correnti e non riconosce nazioni e confini, anche la musica è un formidabile veicolo di incontri e amicizia. Bishara è un pianista palestinese, Yaron, pianista anche lui, è israeliano. Insieme formano il Duo Amal, che in arabo significa speranza. E’ proprio questa straordinaria coppia di pianisti ad aprire, alle 18.00 in Chiesa di San Francesco, la giornata dimercoledì 22 luglio a Mittelfest. Si sono conosciuti a Oslo nel 2011 e da allora suonano assieme in perfetta sincronia e spontanea empatia. Il programma del concerto alterna ‘classico’ e tradizioni mediterranee e vicino-orientali per evidenziare la labilità di classificazioni e confini, non solo in campo musicale.Si comincia con Franz Schubert, per arrivare fino a Karsilama, opera concepita nel 2012 dal compositore israeliano Avner Dorman (Tel Aviv, 1975) su commissione dello stesso Duo Amal, accanto ad un’altra opera commissionata dal duo ad Samir Odeh-Tamimi, nato vicino a Tel Aviv (Jaljulia, 1970) da genitori palestinesi: “Amal”, lo stesso nome del gruppo.

Ogni 4 anni gli italiani prosciugano un bacino idrico grande come il lago Trasimeno per irrigare frutta, verdura e ortaggi che non raggiungeranno gli stomaci dei cittadini. Intanto lo spreco alimentare domestico, ovvero il cibo ancora buono che finisce direttamente nei rifiuti, vale oltre 8 miliardi di euro, circa mezzo punto di PIL (fonte: Osservatorio Waste Watcher) e l’ISTAT conta ormai più di 10 milioni di italiani che vivono e si alimentano in condizioni di povertà. Da sei anni, attraverso conversazioni sceniche aggiornate, ce lo ricordano due veri wastebusters, l’agroeconomista Andrea Segrè e il conduttore di Caterpillar - Radio2 Massimo Cirri. Con dati aggiornati sullo spreco idrico acquisiti appositamente per l’appuntamento di Mittelfest 2015, i due wastebusters saliranno sul palcoscenico cividalese alle 21.30 per un dialogo scandito dalla geniale matita di Altan, che ha realizzato appositamente per l’occasione le nuove vignette sugli sprechi legati all’acqua. La conferenza scenica “Wastebusers” è una produzione nata dal festival Lagunamovies di Grado e allestita in collaborazione con Mittelfest 2015. L’ingresso ha un biglietto speciale di 5,00 euro.

Il programma di mercoledì prevede anche, un nuovo appuntamento con il percorso realizzato con  Convivio-Zorzettig “Dell’acqua, del cibo e del vino..”: protagonista, alle 17.00 in Chiesa Santa Maria in Corte, Emanuele Scarello, carismatico capofila degli chef friulani, due stelle Michelin, che sarà intervistato pubblicamente dal critico eno-gastronomico, vice-curatore della Guida Vini l’Espresso, Giampaolo Gravina.

Alle 18.30 lo spettacolo di teatro di figura Cucina Matta , mentre alle 20.00 il Ristori ospita la prima nazionale di We are kings, not humans, nuova regia e coreografia di Matija Ferlin, una produzione del Croatian National Theater di Zagabria applaudita poche settimane fa al Kunstenfestivaldesarts di Bruxelles. Il linguaggio dei bambini spalanca finestre inattese sulla realtà. Le loro frasi - raccolte durante alcuni atelier creativi e affidate a degli attori adulti - sono state il materiale di base per questa nuova creazione.

Conclude la giornata l’appuntamento con il Cinema a Castello Canussio, con il film di Gianni di Capua su Richard Wagner (2013), che racconta l’esclusivo rapporto creatosi tra Wagner e la città di Venezia.

Scarica il comunicato