La festa della Terra

È da poco passato il 22 aprile, giornata in cui il mondo intero ha celebrato l’Earth Day. Si tratta della più grande manifestazione ambientale del pianeta, il momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per festeggiare la Terra e promuoverne la salvaguardia. www.earthday.org

Anche Mittelfest - che aderisce al movimento per la tutela della nostra più importante risorsa - ha festeggiato quella data. E rende noti ora alcuni degli spettacoli che saranno presenti nel cartellone 2016 del Festival, in programma a Cividale del Friuli, tra il 16 e il 24 luglio. La manifestazione, giunta alla 25esima edizione, quest’anno si intitola:

TERRA! e all’orizzonte i fuochi

Il programma aggiunge un nuovo capitolo al percorso avviato lo scorso anno, quanto il cartellone degli eventi era tutto dedicato all’ACQUA, e proseguirà l’anno prossimo con la dedica all’ARIA.

Terra come richiamo a ciò che sta sotto i nostri piedi, il suolo in cui affondano le radici. Ma Terra anche come elemento essenziale al nostro nutrimento e alla nostra vita. Terra come sentiero che gli uomini percorrono ogni giorno nei loro spostamenti. Terra sulla quale in lontananza si accendono i fuochi, segnali di civiltà, ma anche di pericolo.

A questi temi è dedicata l’edizione 2016 di Mittelfest.

L’apertura del festival sarà anticipata, la sera del 13 luglio dal concerto di Carlos Santana, intitolato Luminosity. Da sabato 16, giornata inaugurale, il cartellone si svilupperà negli spazi del centro storico, nelle vie, nel teatro cittadino, secondo un cartellone che prevede circa 50 appuntamenti. Il programma completo sarà reso ufficiale a giugno.

Per ora, alcune anticipazioni dal cartellone 2016 di Mittelfest.

CARLOS SANTANA IN CONCERTO Luminosity Mercoledì 13 luglio. Parco della Lesa Un concerto che già si annuncia luminoso e indimenticabile. Un fuoco d’artificio sonoro firmato dal chitarrista che ha iscritto il suo proprio nome nell’album mondiale della musica: il calore dei ritmi di Santana. 

RENATO MIANI Menocchio Sabato 16 luglio La parabola eretica di un mugnaio friulano del ‘500. Un’opera lirica contemporanea sulle orme della vicenda studiata da Carlo Ginzburg nel suo libro di maggior successo, Il formaggio e i vermi.

TEATRO DELLE ARIETTE Tutto quello che so del grano Lunedì 18, martedì 19 luglio Mani, pensieri, esperienze affondano come radici nei luoghi che abitiamo. Il Teatro delle Ariette coltiva il proprio lavoro come un pianta. E come una pianta, il loro lavoro cresce. Naturalmente.

CHINA NATIONAL OPERA Confucio Martedì 19 luglio Cielo e terra si incontrano. Una compagnia di meravigliosi danzatori cinesi introduce agli spettatori uno dei più influenti pensatori d’Oriente. E li lascia senza parole.

AZAZI & ANUANG’A Fuoco e Terra Mercoledì 20 luglio Un coreografo turco e il fuoco che divampa nelle veloci rotazioni della sua arte, appresa dai dervisci. La potenza e i riti ancestrali di un danzatore keniota, cresciuto nella terra dei Masai.

AGRUPACIÓN SEÑOR SERRANO Birdie Venerdì 22 luglio La facilità con cui in rete si movimentano capitali e beni. Le difficoltà tra le quali, sulla terra, si muovono i migranti. Evoluzione e sopravvivenza sono temi di ricerca per il gruppo teatrale spagnolo.

SIMONE CRISTICCHI Il secondo figlio di Dio Sabato 23 luglio Dopo il successo di Magazzino 18, una nuova indagine di Cristicchi. Canzoni e narrazione recuperano l’ideale di giustizia sociale che attraversa la storia di David Lazzaretti, utopista toscano.

2016- Terra, AnnuncidireWeb