GRANDE SUCCESSO PER LO SPETTACOLO ITINERANTE “MICROCOSMI” DIRETTO DA GIORGIO PRESSBUGER E TRATTO DALL'OMONIMO LIBRO DI CLAUDIO MAGRIS

[:it]Si è concluso nel cuore della notte il grande viaggio itinerante dedicato ai Microcosmi di Claudio Magris messo in scena a Mittelfest sabato 13 luglio con la regia di Giorgio Pressburger. [:en]Si è concluso nel cuore della notte il grande viaggio itinerante dedicato ai Microcosmi di Claudio Magris messo in scena a Mittelfest sabato 13 luglio con la regia di Giorgio Pressburger. [:][:it]Partito dal ponte del Diavolo dove si è spalancata una grande porta con la copertina del libro a simboleggiare l'inizio del narrazione e un'orchestrina a segnare il passo. Un folto pubblico ha seguito lungo le vie di Cividale i nove capitoli del libro che si sono trasformati in altrettante stazioni disseminate lungo la città dove sono stati rievocati i quasi 200 personaggi del libro e i luoghi cari allo scrittore. Così piazza Duomo si è trasformata nel caffè san Marco il rifugio triestino di Magris, la laguna di Grado è stata rievocata nel parco del Convitto Paolo Diacono. Le isole di Cherso e Lussino hanno trovato il loro spazio in piazza Dante per chiudere il viaggio nell'ultima stazione nel Duomo a notte fonda. A seguire il percorso itinerante di messa in scena dei piccoli mondi, nelle sette ore di viaggio, anche Claudio Magris che assieme al regista Giorgio Pressburger e gli attori della compagnia Giorgio Lupano, Ariella Reggio Antonio Salines Paolo Fagiolo, Ester Galazzi, Adriano Giraldi, Maria Grazia Plos, Alessandro Mizzi, Marcela Serli, Maurizio Zacchigna, hanno ricevuto calorosi applausi.[:en]Partito dal ponte del Diavolo dove si è spalancata una grande porta con la copertina del libro a simboleggiare l'inizio del narrazione e un'orchestrina a segnare il passo. Un folto pubblico ha seguito lungo le vie di Cividale i nove capitoli del libro che si sono trasformati in altrettante stazioni disseminate lungo la città dove sono stati rievocati i quasi 200 personaggi del libro e i luoghi cari allo scrittore. Così piazza Duomo si è trasformata nel caffè san Marco il rifugio triestino di Magris, la laguna di Grado è stata rievocata nel parco del Convitto Paolo Diacono. Le isole di Cherso e Lussino hanno trovato il loro spazio in piazza Dante per chiudere il viaggio nell'ultima stazione nel Duomo a notte fonda. A seguire il percorso itinerante di messa in scena dei piccoli mondi, nelle sette ore di viaggio, anche Claudio Magris che assieme al regista Giorgio Pressburger e gli attori della compagnia Giorgio Lupano, Ariella Reggio Antonio Salines Paolo Fagiolo, Ester Galazzi, Adriano Giraldi, Maria Grazia Plos, Alessandro Mizzi, Marcela Serli, Maurizio Zacchigna, hanno ricevuto calorosi applausi.[:]