Conferenza stampa a Cividale

Cividale del Friuli, 3 luglio 2019

MITTELFEST 2019: Leadership
12– 21 luglio, Cividale del Friuli
Direzione artistica di Haris Pašović

9 giorni all’inizio di Mittelfest 2019: 

CIVIDALE PRONTA AD ACCOGLIERE LA 28.EDIZIONE DEL  FESTIVAL CHE A QUASI TRENT’ANNI DAGLI ESORDI CONFERMA IL SUO RESPIRO INTERNAZIONALE  E CONTINUA A INTERPRETARE I GRANDI CAMBIAMENTI DELL’EUROPA
UN CARTELLONE PRESTIGIOSO CHE HA LA CAPACITÀ DI UNIRE E INTRECCIARE COLLABORAZIONI INTERNAZIONALI E RELAZIONI CON IL TERRITORIO
CON LO SGUARDO AL MONDO E LE RADICI NELLA MEMORIA STORICA E CULTURALE DELLA SUA TERRA
ARTISTI DI FAMA INTERNAZIONALE E TALENTI DEL TERRITORIO SI “MESCOLANO” UNITI DAL DENOMINATORE COMUNE “QUALITÀ DELLE PROPOSTE”
LA NOVITÀ DEI FORUM CON PROTAGONISTI DI PRESTIGIO PER RIFLETTERE SUL NOSTRO TEMPO: DA GEORGE PAPANDREOU A ERRI DE LUCA
E UNA SERIE DI EVENTI COLLATERALI PER FARE DI MITTELFEST UN’OCCASIONE DI FESTA, DIVERTIMENTO E PROMOZIONE DI UN’INTERA REGIONE.

COMUNICATO STAMPA

Si è tenuta oggi martedì 3 luglio a Cividale nel Monastero di Santa Maria in Valle la conferenza stampa di presentazione della 28.ma edizione di Mittelfest, il festival di musica, danza, teatro e arti visive dai paesi della Mitteleuropa in programma dal 12 al 21 luglio. L’incontro ha registrato gli interventi di Federico Rossi, presidente dell’Associazione Mittelfest, dell’Assessora alla Cultura di Cividale Angela Zappulla, della direttrice organizzativa Emanuela Furlan e del direttore artistico Haris Pašović.

L’Assessora alla Cultura regionale Tiziana Gibelli ha inviato un messaggio di saluto al festival, esprimendo “un auspicio perché anche questa edizione confermi la buona tradizione di Mittelfest e si proietti verso tutte quelle che seguiranno”.

Mancano dunque 9 giorni all’inizio di Mittelfest 2019, festival dal respiro internazionale, membro dell’EFA, European Festival Association, rinnovato nel solco delle origini dal direttore Haris Pašović, al secondo anno del suo mandato. 

Cividale del Friuli si sta preparando ad accogliere questa 28.edizione. Il tema, come annunciato, è quello della Leadership, concetto di estrema attualità e fascino che sarà declinato in arte, economia, famiglia, politica e in altri settori della società.  Nel segno generi, stili e Paesi diversi, per undici giorni che faranno di Cividale il luogo d’incontro di alcuni dei migliori artisti italiani, friulani, europei e internazionali. 

“II Mittelfest è nato alla fine della guerra fredda come profezia culturale – dichiara il suo presidente, Federico Rossi - sogno di una vasta condivisione di popoli a rigenerare i grandi valori comuni di civiltà, conquistati attraverso un faticoso e molto spesso drammatico percorso lungo i secoli. Dopo quasi trent’anni la missione resta quella di continuare a interpretare i grandi cambiamenti che hanno investito l’Europa. Non vi è dubbio – conclude - che, in un momento storico tanto travagliato per il suo futuro, l’arte e la cultura costituiscano l’humus vitale da coltivare attraverso la memoria storica e l’immaginazione creativa, condizione necessaria per la rinascita”.


SOCI E SUPPORTER

Soci dell’Associazione Mittelfest sono la Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, il Comune di Cividale, CiviBank, ERT Fvg, Società Filologica Friulana. Contribuiscono alla realizzazione del festival il MIBAC, la Fondazione Friuli, che rinnova il suo apporto nell’ambito del più ampio impegno per lo sviluppo della cultura in regione, ARLeF - Agenzie Regionâl pe Lenghe Furlane, Camera di Commercio di Pordenone-Udine. Supportano il festival Onassis Stegi e Dutch Performing Arts. Sono media partner di Mittelfest Rai, Rai Friuli Venezia Giulia e Messaggero Veneto.

Sostengono il festival Convivio Zorzettig, Italpol, Fazioli, Città Fiera, Apt Gorizia. Collaborano infine al festival Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro e Fondazione ellenica di cultura.


COLLABORAZIONI

In arrivo spettacoli di primo piano, che confermano Mittelfest quale prestigioso festival di teatro, danza e musica dell'area Centro europea e balcanica e allo stesso tempo la sua capacità di tessere relazioni importanti a livello internazionale, nazionale, e con il territorio che lo ospita, con la dichiarata volontà di raccogliere a Cividale tante culture diverse per creare un festival “glocal”, ricco, intenso e gioioso.

Collaborazioni artistiche internazionali che si chiamano quest’anno Onassis Stegi, sostenitore e produttore di 3 spettacoli nell’ambito del “Focus Grecia”, Dutch Performing Arts, che lavora alla promozione internazionale degli spettacoli olandesi con il contributo di Performing Arts Fund NL e sostiene 3 progetti musicali di grande livello, e Premio Internazionale Teresa Pomodoro - Spazio Teatro No’hma di Milano, diretto da Livia Pomodoro. 

Collaborazioni artistiche che sfociano in importanti co-produzioni come quella internazionale - Wonderfeel, Gaudeamus Music on Main e Mittelfest 2019 – per il concerto performance Subverse della stella nascente Diamanda La Berge Dramm. 

O quella con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, che con il Teatro Nazionale della Toscana co-produce con Mittelfest lo spettacolo L’infinito tra parentesi, scritto da Marco Malvaldi, diretto da Piero Maccarinelli e interpretato da Giovanni e Maddalena Crippa.  Ancora, con il CSS Teatro Stabile di Innovazione FVG, che con Mittelfest co-produce Sissignora!, nuovo spettacolo di “teatro partecipato” di Rita Maffei. 

E poi l’operazione condotta con l’ARLeF, che sfocerà nell’ importante concerto Maraveis in sfrese/ Meraviglie socchiuse, un omaggio alla musica e all’arte in Friuli dal XVI secolo ad oggi, con l’Orchestra giovanile Filarmonici Friulani, diretta da Walter Themel, e Nuovo AuriCorale Vivavoce diretto da Monica Cesar, direzione artistica di Marco Maria Tosolini, testi in friulano di Carlo Tolazzi. 

Tutti artisti importanti del territorio per i quali Mittelfest vuol essere anche palcoscenico privilegiato. 

Come la “bacchetta” friulana Marco Feruglio, cui è affidata la direzione della Savaria Symphony Orchestra nel concerto inaugurale Leader, cui parteciperà lo straordinario violinista Sergey Khachatryan. O Giuliana Musso, (premio della Critica, premio Cassino, Premio Hystrio), vicentina d’origine e udinese d’adozione, che porta a Mittelfest la prima assoluta del suo nuovo spettacolo La scimmia. E poi Emanuela Battigelli, arpista friulana presente in ensemble internazionali di primo piano e protagonista di grandi esecuzioni soliste, che eseguirà a Mittelfest il concerto Celebrating Life.

Proseguono, poi, le importanti collaborazioni con il Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste,  il Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine, l’Associazione Progetto Musica, il Concorso pianistico internazionale Fvg, che si concretizzeranno in spettacoli e valorizzeranno soprattutto i giovani talenti.

FORUM

Novità di Mittelfest 2019 sono i 6 forum di approfondimento che si snoderanno negli undici giorni e che trasformano il festival in un’agorà prestigiosa, occasioni di riflessione  e confronto con protagonisti di levatura internazionale. Come l’ex Primo Ministro della Repubblica Greca George A. Papandreou (20 luglio), o il compositore ed ex Presidente della Repubblica di Croazia Ivo Josipović (21 luglio), il direttore di Athens Digital Arts Festival Ilias Chatzichristodoulou (18 luglio) gli scrittori Marco Malvaldi (13 luglio, in collaborazione con Esof20120 Trieste) ed Erri De Luca (15 luglio), la docente e scrittrice Laura Pepe e l’imprenditrice del vino Annalisa Zorzettig (il 19 luglio, in collaborazione con Convivio Zorzettig).


EVENTI COLLATERALI

Nel segno delle collaborazioni sono anche gli eventi collaterali a Mittelfest, a partire da Mittelibro: cinque presentazioni di libri, dal 5 al 7 luglio, inserite quest’anno all’interno del festival, organizzate da “La Libreria” di Cividale e dal Circolo culturale sloveno “Ivan Trinco”. In sinergia con istituzioni e associazioni di categoria, poi, mostre e mercati, tour nelle botteghe artigiane, percorsi in e-bike, aperture straordinarie dei musei, visite ed escursioni guidate, animazione, eccellenze enogastronomiche in primo piano. Perché Mittelfest è anche la sua terra e la sua città, Cividale, patrimonio mondiale dell’Unesco: una rete di pubblico, artisti, ospiti, cittadini e un network di hotel, ristoranti e caffè, in una delle terre più rinomate d’Italia per la storia e i sapori, attorniata dai paesaggi unici delle Valli del Natisone.


BIGLIETTI E ABBONAMENTI

È stata avviata la vendita degli abbonamenti e biglietti con formule e prezzi flessibili, accessibili a tutti: nel punto vendita di Cividale del Friuli (via Borgo di Ponte 1), a Udine nella sede della Società Filologica Friulana (via Manin 18), online: www.vivaticket.it, call center 892.234
Info: www.mittelfest.org, tel 0432 73396


UFFICIO STAMPA MITTELFEST: 

Giulia Calligaro  giulia.calligaro@fastwebnet.it, 349.6095623, 
Cristina Savi cristina.savi@teletu.it, 335.8214709
Generale: ufficiostampa@mittelfest.org