UNO, DUE, TRE!

[:it]di Vadim Levanovregia e ideazione scenica Franco Però costumi Lucrezia Tavernese Antichi musiche Nirvana con Sara Beinat, Enza De Rose, Manuela Malatestinič produzione Mittelfest2011 in collaborazione con Accademia Teatrale “Città di Trieste” e Presidenza della Regione FVG - Ufficio Stampa - Produzioni Televisive progetto MittelFest: Femminile Plurale (durata: 30’) In Uno, due, tre! è l'immagine cruda di tre ragazzine a riempire la scena. Si chiamano Lov, Yana e Ira, la ricca, la povera, la debole. L’unico filo conduttore delle loro esistenze, assieme al nulla che le circonda, è la musica dei Nirvana e del loro carismatico leader, Kurt Cobain. Bastano pochi elementi a Vadim Levanov per raccontare il mondo in cui vivono immerse queste adolescenti. Un mondo da cui solo la musica può portarle via.[:en]di Vadim Levanov regia e ideazione scenica Franco Però costumi Lucrezia Tavernese Antichi musiche Nirvana con Sara Beinat, Enza De Rose, Manuela Malatestinič produzione Mittelfest2011 in collaborazione con Accademia Teatrale “Città di Trieste” e Presidenza della Regione FVG - Ufficio Stampa - Produzioni Televisive progetto MittelFest: Femminile Plurale (durata: 30’) In Uno, due, tre! (One, two, three!), the crude image of three young girls fills the stage. They are Lov, Yana and Ira, one rich, one poor, one weak. The only thing in common in their lives, apart from the nothingness around them, is the music of Nirvana and its charismatic leader, Kurt Cobain. Vadim Levanov needs just these few elements to illustrate the world in which these adolescents are immersed. A world from which only music can remove them.

[:]