SIGNORA MADRE, PADRE MIO CARO

da Post Mortem di Albert Caraco e Lettera al padre di Franz Kafkaversione scenica Furio Bordon scene Andrea Stanisci con Sandro Lombardi e Massimo Verdastro produzione MittelFest2009 con la partecipazione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia Non c’è rapporto più importante, nella crescita emotiva di un individuo, del rapporto con i genitori. Signora madre, Padre mio caro, è una combinazione di riflessione e illuminazione che attraverso scritture personali, quasi intime, svela i tormentati rapporti di due artisti con i propri genitori. Uno è il Kafka della Lettera al padre. L’altro è Albert Caraco, profetico scrittore, morto suicida, che in Post mortem ci ha lasciato un’impressionante analisi del proprio rapporto con la madre.