OPHELIA

[:it]da William Shakespeare e Maria Pawlikowska-Jasnorzewskadrammaturgia, movimento e regia Marcin Herich con Monika Wachowicz produzione Teatr A PART – Katowice progetto MittelFest: Femminile Singolare (durata: 45’) Spettacolo in lingua polacca con sopratitoli Non è l’Ofelia di Shakespeare. O almeno, non è soltanto quella Ofelia. L’intendimento del regista Marcin Herich è un viaggio di gesti e di suoni nella dualità di una donna. In realtà, nella dualità di tutte le donne. Il mondo delle loro sensazioni. L’intimità delle loro decisioni. La loro forza nei momenti difficili dell’esistenza. Centro magnetico di questo assolo è Monika Wachowicz, un’artista capace di fondere il teatro del corpo e quello delle emozioni.[:en]da William Shakespeare e Maria Pawlikowska-Jasnorzewska drammaturgia, movimento e regia Marcin Herich con Monika Wachowicz produzione Teatr A PART – Katowice progetto MittelFest: Femminile Singolare (durata: 45’) Spettacolo in lingua polacca con sopratitoli This is not Shakespeare’s Ophelia. Or, at least, it’s not only that Ophelia. The intention of director Marcin Herich is to undertake a journey of gestures and sounds within the duality of a woman. Or in reality, in the duality of all women. The world of their sensations. The intimacy of their decisions. Their strength during difficult moments in life. The magnetic centre of this solo is Monika Wachowicz, an artist able to blend the theatre of the body with that of the emotions.[:]