LA NONA DI BEETHOVEN

Philharmonie der Nationen di Berlinomusiche Ludwig van Beethoven Justus Frantz (direttore e solista), Rebecca Martin (mezzosoprano), Julia Sophie Wagner (soprano), Markus Schäfer (tenore), Konrad Jarnot (baritono), Münchner MotettenChor Non solo un’opera immortale, impreziosita dalle liriche ispirate da Schiller – già allora libertarie ed esoteriche – e l’Inno ufficiale dell’unione Europea ma una composizione formalmente avveniristica e problematica, capace di far compiere una svolta al linguaggio musicale tutto, nel segno di una innovazione e di una speranza che sono metafore della stessa Europa che rappresenta.