LA MIA PRIMAVERA DI PRAGA

di e con Jitka Frantovaregia Daniele Salvo musiche originali Marco Podda scene Barbara Tomada produzione Farhenheit 451 Teatro Nei primi mesi del ’68 la Cecoslovacchia visse un breve periodo di riforme, stroncato nel sangue dall’invasione dei carri armati sovietici, il 20 agosto. A quarant’anni di distanza, Jitka Frantova, attrice praghese e moglie di Jiří pelikàn – che fu un politico di spicco in quel tormentato periodo – rievoca i fatti, le emozioni, i sentimenti di allora, e rende omaggio alla personalità morale del marito. Uno spettacolo-storia, che incrocia destini umani e civili di due testimoni di quel tempo.