JOURNAL D’ UN INCONNU

[:it]Produzione Martine DionisioCoproduzone Centre Choregraphique National d’Orleans, Theatre de la Ville – Parigi, Biennale di Venezia In collaborazione con ATER - Associazione Teatrale Emilia Romagna Coreografia e interpretazione Josef Nadj Musiche, percussioni etiopi, “Akira Sakata”; musiche tradizionali ungheresi, rumene e messicane. scenografia Josef Nadj e Rémi Nicolas luci Rémi Nicolas con la collaborazione di Xavier Lazarini costumi Bjanka Ursulov scene Michel Tardif scene dipinte da Jacqueline Bosson video Thierry Thibaudeau Ti supplico, Signore, non salvarmi. Non salvarmi. Una lirica del poeta ungherese Otto Tolnai, tratta da Oro bruciante, è all'€™origine di questa coreografia di Josef Nadj: un solo abitato da molte presenze. Figura di punta della danza internazionale, coreografo e di recente anche scultore, Nadj (che come Tolnai è nato in una enclave ungherese dell'€™allora Jugoslavia) ha anche voluto scrivere la prefazione a quel volume.[:en]Produzione Martine Dionisio Coproduzone Centre Choregraphique National d’Orleans, Theatre de la Ville – Parigi, Biennale di Venezia In collaborazione con ATER - Associazione Teatrale Emilia Romagna Coreografia e interpretazione Josef Nadj Musiche, percussioni etiopi, “Akira Sakata”; musiche tradizionali ungheresi, rumene e messicane. scenografia Josef Nadj e Rémi Nicolas luci Rémi Nicolas con la collaborazione di Xavier Lazarini costumi Bjanka Ursulov scene Michel Tardif scene dipinte da Jacqueline Bosson video Thierry Thibaudeau[:]