EU EUROPA UTOPIA

[:it]Insieme ad a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče, Mittelfest 2017 porta in scena la propria visione dei destini dell’Europa contemporanea. In the company of a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG and Slovensko Stalno Gledališče, Mittelfest 2017 gives shape to its vision of contemporary Europe’s destinies.

_______________

EU EUROPA UTOPIA

Una coproduzione di Mittelfest 2017 insieme a a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče coordinamento Nadia Cijan

PROGETTO ESCLUSIVO MITTELFEST 2017 durata 130’

 

LÀ DOVE NASCONO I MOSTRI

Un interno domestico e accogliente. È reale quanto simbolico. È il nucleo della società, il centro attorno al quale tutto gravita. Lo abitano personaggi che sono reali quanto metaforici. Rappresentano epoche, dinamiche, rapporti universali. La riflessione sul presente passa attraverso uno scorcio di mura domestiche.

ideazione e coreografia Giovanni Leonarduzzi interpreti Giovanni Leonarduzzi, Raffaello Titton, Giovanni Masetti, Mauro Tonet musica dal vivo Beat On Rotten Woods di Marco Rodella Marco Rodella, voce e beatbox Roberto Pecar, chitarra e seconda voce produzione a.Artisti Associati e MittelFest2017

 

LADY EUROPE 2.0

Dopo il debutto di Lady Europe a Mittelfest 2012, molte cose sono cambiate. Lady Europe è una signora di mezz’età elegante, ancora piacente, radical chic, moderatamente intellettuale, low profile, in crisi, sull’orlo della menopausa. Da allora non solo è invecchiata, ma pare stia anche piuttosto male. Si è chiusa nelle sue stanze e sarà difficile riuscire a parlarle.

regia Rita Maffei installazione scenica Luigina Tusini con il collettivo N46-E13: Josefina Balaguer, Ilaria Borghese, Bruno Chiaranti, Emanuela Colombino, Ada Delogu, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Mariantonietta Giffoni, Gianna Gorza, Ornella Luppi, Emanuela Moro, Silvia Palmano, Emanuela Pilosio, Pilar Vila Piqueras, Laura Seganfreddo, Luca Soprano, Andrea Tami, Enea Zancanaro coproduzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e Mittelfest2017

 

L'EUROPA E' UNA COSA SERIA

Ettore, un burocrate ligio ma frustrato, viene incaricato dai suoi superiori di gettare le basi per la creazione dello Stato Perfetto: nuovo, senza difetti, studiato apposta per prendere il posto lasciato libero dalla Brexit. Ettore si mette al lavoro e scrive la Costituzione Ideale. Lo assale così il primo Grande Dubbio della vita.

di Fabio Marson e Matteo Oleotto con Maurizio Fanin e Sara Zanni regia di Matteo Oleotto coproduzione La Contrada Teatro Stabile Di Trieste sas, Impresa Sociale e Mittelfest2017

 

UN SEMPLICE ANAGRAMMA EUROPA O' PAURE

Mario Draghi, presidente della Banca d'Europa, ha dichiarato che gli immigrati sono una risorsa per l’economia futura in una Europa che sta morendo. Puntare sulla debolezza, sulla fragilità, dà forza. E la fragilità può essere un valore, oggi.

drammaturgia e regia Marcela Serli con Andrea Germani e Maria Grazia Plos con la collaborazione dell' ICS Ufficio Rifugiati Onlus di Trieste coproduzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Mittelfest2017

 

SOSESKA EVROPA/ CONDOMINIO EUROPA Come diventare europei doc!

Il Condominio Europa è una metafora dell’Europa contemporanea nella quale convivono, tra armonie e immancabili contrasti, persone di diverse nazionalità. Un giorno, un fatto misterioso accende gli animi. Velocemente i pregiudizi si fanno strada, insieme al sospetto che ognuno comincia a nutrire nei confronti dei vicini di casa.

di Martin Lissiach, Daniel Dan Malalan, Sabrina Morena regia Sabrina Morena con Daniel Dan Malalan e Nikla Petruška Panizon con la partecipazione straordinaria in video di Laura Bussani, Vesna Guštin, Tiina Hallikainen, Franko Korošec, Alessandro Mizzi, Marcela Serli, Mefehnja Tatcheu scene e costumi Peter Furlan, Sabrina Morena assistente alla regia Agnese Accurso montaggio e videoallestimento Antonio Giacomin direttore della fotografia Bruno Beltramini fonico in presa diretta Havir Gergolet si ringraziano lo Spazio d’arte Trart di Federica Luser e gli artisti Raffaella Busdon, Claudia Cervo, Federico Fumolo. coproduzione Slovensko stalno gledališče /Bonawentura-Teatro Miela/ Slofest/ Festival S/paesati/ e Mittelfest2017[:en]Insieme ad a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče, Mittelfest 2017 porta in scena la propria visione dei destini dell’Europa contemporanea.

In the company of a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG and Slovensko Stalno Gledališče, Mittelfest 2017 gives shape to its vision of contemporary Europe’s destinies.

_______________

EU EUROPA UTOPIA

Una coproduzione di Mittelfest 2017 insieme a a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče coordinamento Nadia Cijan

PROGETTO ESCLUSIVO MITTELFEST 2017 durata 130’

 

LÀ DOVE NASCONO I MOSTRI

Un interno domestico e accogliente. È reale quanto simbolico. È il nucleo della società, il centro attorno al quale tutto gravita. Lo abitano personaggi che sono reali quanto metaforici. Rappresentano epoche, dinamiche, rapporti universali. La riflessione sul presente passa attraverso uno scorcio di mura domestiche.

ideazione e coreografia Giovanni Leonarduzzi interpreti Giovanni Leonarduzzi, Raffaello Titton, Giovanni Masetti, Mauro Tonet musica dal vivo Beat On Rotten Woods di Marco Rodella Marco Rodella, voce e beatbox Roberto Pecar, chitarra e seconda voce produzione a.Artisti Associati e MittelFest2017

 

LADY EUROPE 2.0

Dopo il debutto di Lady Europe a Mittelfest 2012, molte cose sono cambiate. Lady Europe è una signora di mezz’età elegante, ancora piacente, radical chic, moderatamente intellettuale, low profile, in crisi, sull’orlo della menopausa. Da allora non solo è invecchiata, ma pare stia anche piuttosto male. Si è chiusa nelle sue stanze e sarà difficile riuscire a parlarle.

regia Rita Maffei installazione scenica Luigina Tusini con il collettivo N46-E13: Josefina Balaguer, Ilaria Borghese, Bruno Chiaranti, Emanuela Colombino, Ada Delogu, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Mariantonietta Giffoni, Gianna Gorza, Ornella Luppi, Emanuela Moro, Silvia Palmano, Emanuela Pilosio, Pilar Vila Piqueras, Laura Seganfreddo, Luca Soprano, Andrea Tami, Enea Zancanaro coproduzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e Mittelfest2017

 

L'EUROPA E' UNA COSA SERIA

Ettore, un burocrate ligio ma frustrato, viene incaricato dai suoi superiori di gettare le basi per la creazione dello Stato Perfetto: nuovo, senza difetti, studiato apposta per prendere il posto lasciato libero dalla Brexit. Ettore si mette al lavoro e scrive la Costituzione Ideale. Lo assale così il primo Grande Dubbio della vita.

di Fabio Marson e Matteo Oleotto con Maurizio Fanin e Sara Zanni regia di Matteo Oleotto coproduzione La Contrada Teatro Stabile Di Trieste sas, Impresa Sociale e Mittelfest2017

 

UN SEMPLICE ANAGRAMMA EUROPA O' PAURE

Mario Draghi, presidente della Banca d'Europa, ha dichiarato che gli immigrati sono una risorsa per l’economia futura in una Europa che sta morendo. Puntare sulla debolezza, sulla fragilità, dà forza. E la fragilità può essere un valore, oggi.

drammaturgia e regia Marcela Serli con Andrea Germani e Maria Grazia Plos con la collaborazione dell' ICS Ufficio Rifugiati Onlus di Trieste coproduzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Mittelfest2017

 

SOSESKA EVROPA/ CONDOMINIO EUROPA Come diventare europei doc!

Il Condominio Europa è una metafora dell’Europa contemporanea nella quale convivono, tra armonie e immancabili contrasti, persone di diverse nazionalità. Un giorno, un fatto misterioso accende gli animi. Velocemente i pregiudizi si fanno strada, insieme al sospetto che ognuno comincia a nutrire nei confronti dei vicini di casa.

di Martin Lissiach, Daniel Dan Malalan, Sabrina Morena regia Sabrina Morena con Daniel Dan Malalan e Nikla Petruška Panizon con la partecipazione straordinaria in video di Laura Bussani, Vesna Guštin, Tiina Hallikainen, Franko Korošec, Alessandro Mizzi, Marcela Serli, Mefehnja Tatcheu scene e costumi Peter Furlan, Sabrina Morena assistente alla regia Agnese Accurso montaggio e videoallestimento Antonio Giacomin direttore della fotografia Bruno Beltramini fonico in presa diretta Havir Gergolet si ringraziano lo Spazio d’arte Trart di Federica Luser e gli artisti Raffaella Busdon, Claudia Cervo, Federico Fumolo. coproduzione Slovensko stalno gledališče /Bonawentura-Teatro Miela/ Slofest/ Festival S/paesati/ e Mittelfest2017

 [:de]Insieme ad a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče, Mittelfest 2017 porta in scena la propria visione dei destini dell’Europa contemporanea.

Zusammen mit a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG und Slovensko Stalno Gledališče bringt das Mittelfest 2017 seine Anschauung vom Schicksal des modernen Europas auf die Bühne.

_______________

EU EUROPA UTOPIA

Una coproduzione di Mittelfest 2017 insieme a a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče coordinamento Nadia Cijan

PROGETTO ESCLUSIVO MITTELFEST 2017 durata 130’

 

LÀ DOVE NASCONO I MOSTRI

Un interno domestico e accogliente. È reale quanto simbolico. È il nucleo della società, il centro attorno al quale tutto gravita. Lo abitano personaggi che sono reali quanto metaforici. Rappresentano epoche, dinamiche, rapporti universali. La riflessione sul presente passa attraverso uno scorcio di mura domestiche.

ideazione e coreografia Giovanni Leonarduzzi interpreti Giovanni Leonarduzzi, Raffaello Titton, Giovanni Masetti, Mauro Tonet musica dal vivo Beat On Rotten Woods di Marco Rodella Marco Rodella, voce e beatbox Roberto Pecar, chitarra e seconda voce produzione a.Artisti Associati e MittelFest2017

 

LADY EUROPE 2.0

Dopo il debutto di Lady Europe a Mittelfest 2012, molte cose sono cambiate. Lady Europe è una signora di mezz’età elegante, ancora piacente, radical chic, moderatamente intellettuale, low profile, in crisi, sull’orlo della menopausa. Da allora non solo è invecchiata, ma pare stia anche piuttosto male. Si è chiusa nelle sue stanze e sarà difficile riuscire a parlarle.

regia Rita Maffei installazione scenica Luigina Tusini con il collettivo N46-E13: Josefina Balaguer, Ilaria Borghese, Bruno Chiaranti, Emanuela Colombino, Ada Delogu, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Mariantonietta Giffoni, Gianna Gorza, Ornella Luppi, Emanuela Moro, Silvia Palmano, Emanuela Pilosio, Pilar Vila Piqueras, Laura Seganfreddo, Luca Soprano, Andrea Tami, Enea Zancanaro coproduzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e Mittelfest2017

 

L'EUROPA E' UNA COSA SERIA

Ettore, un burocrate ligio ma frustrato, viene incaricato dai suoi superiori di gettare le basi per la creazione dello Stato Perfetto: nuovo, senza difetti, studiato apposta per prendere il posto lasciato libero dalla Brexit. Ettore si mette al lavoro e scrive la Costituzione Ideale. Lo assale così il primo Grande Dubbio della vita.

di Fabio Marson e Matteo Oleotto con Maurizio Fanin e Sara Zanni regia di Matteo Oleotto coproduzione La Contrada Teatro Stabile Di Trieste sas, Impresa Sociale e Mittelfest2017

 

UN SEMPLICE ANAGRAMMA EUROPA O' PAURE

Mario Draghi, presidente della Banca d'Europa, ha dichiarato che gli immigrati sono una risorsa per l’economia futura in una Europa che sta morendo. Puntare sulla debolezza, sulla fragilità, dà forza. E la fragilità può essere un valore, oggi.

drammaturgia e regia Marcela Serli con Andrea Germani e Maria Grazia Plos con la collaborazione dell' ICS Ufficio Rifugiati Onlus di Trieste coproduzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Mittelfest2017

 

SOSESKA EVROPA/ CONDOMINIO EUROPA Come diventare europei doc!

Il Condominio Europa è una metafora dell’Europa contemporanea nella quale convivono, tra armonie e immancabili contrasti, persone di diverse nazionalità. Un giorno, un fatto misterioso accende gli animi. Velocemente i pregiudizi si fanno strada, insieme al sospetto che ognuno comincia a nutrire nei confronti dei vicini di casa.

di Martin Lissiach, Daniel Dan Malalan, Sabrina Morena regia Sabrina Morena con Daniel Dan Malalan e Nikla Petruška Panizon con la partecipazione straordinaria in video di Laura Bussani, Vesna Guštin, Tiina Hallikainen, Franko Korošec, Alessandro Mizzi, Marcela Serli, Mefehnja Tatcheu scene e costumi Peter Furlan, Sabrina Morena assistente alla regia Agnese Accurso montaggio e videoallestimento Antonio Giacomin direttore della fotografia Bruno Beltramini fonico in presa diretta Havir Gergolet si ringraziano lo Spazio d’arte Trart di Federica Luser e gli artisti Raffaella Busdon, Claudia Cervo, Federico Fumolo. coproduzione Slovensko stalno gledališče /Bonawentura-Teatro Miela/ Slofest/ Festival S/paesati/ e Mittelfest2017[:fu]Insieme ad a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče, Mittelfest 2017 porta in scena la propria visione dei destini dell’Europa contemporanea.

Insiemi cun a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče, Mittelfest 2017 al puarte in sene la sô vision dai destins de Europe contemporanie.

_______________

EU EUROPA UTOPIA

Una coproduzione di Mittelfest 2017 insieme a a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče coordinamento Nadia Cijan

PROGETTO ESCLUSIVO MITTELFEST 2017 durata 130’

 

LÀ DOVE NASCONO I MOSTRI

Un interno domestico e accogliente. È reale quanto simbolico. È il nucleo della società, il centro attorno al quale tutto gravita. Lo abitano personaggi che sono reali quanto metaforici. Rappresentano epoche, dinamiche, rapporti universali. La riflessione sul presente passa attraverso uno scorcio di mura domestiche.

ideazione e coreografia Giovanni Leonarduzzi interpreti Giovanni Leonarduzzi, Raffaello Titton, Giovanni Masetti, Mauro Tonet musica dal vivo Beat On Rotten Woods di Marco Rodella Marco Rodella, voce e beatbox Roberto Pecar, chitarra e seconda voce produzione a.Artisti Associati e MittelFest2017

 

LADY EUROPE 2.0

Dopo il debutto di Lady Europe a Mittelfest 2012, molte cose sono cambiate. Lady Europe è una signora di mezz’età elegante, ancora piacente, radical chic, moderatamente intellettuale, low profile, in crisi, sull’orlo della menopausa. Da allora non solo è invecchiata, ma pare stia anche piuttosto male. Si è chiusa nelle sue stanze e sarà difficile riuscire a parlarle.

regia Rita Maffei installazione scenica Luigina Tusini con il collettivo N46-E13: Josefina Balaguer, Ilaria Borghese, Bruno Chiaranti, Emanuela Colombino, Ada Delogu, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Mariantonietta Giffoni, Gianna Gorza, Ornella Luppi, Emanuela Moro, Silvia Palmano, Emanuela Pilosio, Pilar Vila Piqueras, Laura Seganfreddo, Luca Soprano, Andrea Tami, Enea Zancanaro coproduzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e Mittelfest2017

 

L'EUROPA E' UNA COSA SERIA

Ettore, un burocrate ligio ma frustrato, viene incaricato dai suoi superiori di gettare le basi per la creazione dello Stato Perfetto: nuovo, senza difetti, studiato apposta per prendere il posto lasciato libero dalla Brexit. Ettore si mette al lavoro e scrive la Costituzione Ideale. Lo assale così il primo Grande Dubbio della vita.

di Fabio Marson e Matteo Oleotto con Maurizio Fanin e Sara Zanni regia di Matteo Oleotto coproduzione La Contrada Teatro Stabile Di Trieste sas, Impresa Sociale e Mittelfest2017

 

UN SEMPLICE ANAGRAMMA EUROPA O' PAURE

Mario Draghi, presidente della Banca d'Europa, ha dichiarato che gli immigrati sono una risorsa per l’economia futura in una Europa che sta morendo. Puntare sulla debolezza, sulla fragilità, dà forza. E la fragilità può essere un valore, oggi.

drammaturgia e regia Marcela Serli con Andrea Germani e Maria Grazia Plos con la collaborazione dell' ICS Ufficio Rifugiati Onlus di Trieste coproduzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Mittelfest2017

 

SOSESKA EVROPA/ CONDOMINIO EUROPA Come diventare europei doc!

Il Condominio Europa è una metafora dell’Europa contemporanea nella quale convivono, tra armonie e immancabili contrasti, persone di diverse nazionalità. Un giorno, un fatto misterioso accende gli animi. Velocemente i pregiudizi si fanno strada, insieme al sospetto che ognuno comincia a nutrire nei confronti dei vicini di casa.

di Martin Lissiach, Daniel Dan Malalan, Sabrina Morena regia Sabrina Morena con Daniel Dan Malalan e Nikla Petruška Panizon con la partecipazione straordinaria in video di Laura Bussani, Vesna Guštin, Tiina Hallikainen, Franko Korošec, Alessandro Mizzi, Marcela Serli, Mefehnja Tatcheu scene e costumi Peter Furlan, Sabrina Morena assistente alla regia Agnese Accurso montaggio e videoallestimento Antonio Giacomin direttore della fotografia Bruno Beltramini fonico in presa diretta Havir Gergolet si ringraziano lo Spazio d’arte Trart di Federica Luser e gli artisti Raffaella Busdon, Claudia Cervo, Federico Fumolo. coproduzione Slovensko stalno gledališče /Bonawentura-Teatro Miela/ Slofest/ Festival S/paesati/ e Mittelfest2017[:sl]Insieme ad a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče, Mittelfest 2017 porta in scena la propria visione dei destini dell’Europa contemporanea.

Skupaj z gledališči a.ArtistiAssociati, CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG in Slovenskim stalnim gledališčem bo Mittelfest 2017 uprizoril lastno vizijo o usodi sodobne Evrope.

_______________

EU EUROPA UTOPIA

Una coproduzione di Mittelfest 2017 insieme a a.ArtistiAssociati, CSS – Teatro stabile di innovazione del FVG, La Contrada - Teatro stabile di Trieste, il Rossetti - Teatro Stabile FVG e Slovensko Stalno Gledališče coordinamento Nadia Cijan

PROGETTO ESCLUSIVO MITTELFEST 2017 durata 130’

 

LÀ DOVE NASCONO I MOSTRI

Un interno domestico e accogliente. È reale quanto simbolico. È il nucleo della società, il centro attorno al quale tutto gravita. Lo abitano personaggi che sono reali quanto metaforici. Rappresentano epoche, dinamiche, rapporti universali. La riflessione sul presente passa attraverso uno scorcio di mura domestiche.

ideazione e coreografia Giovanni Leonarduzzi interpreti Giovanni Leonarduzzi, Raffaello Titton, Giovanni Masetti, Mauro Tonet musica dal vivo Beat On Rotten Woods di Marco Rodella Marco Rodella, voce e beatbox Roberto Pecar, chitarra e seconda voce produzione a.Artisti Associati e MittelFest2017

 

LADY EUROPE 2.0

Dopo il debutto di Lady Europe a Mittelfest 2012, molte cose sono cambiate. Lady Europe è una signora di mezz’età elegante, ancora piacente, radical chic, moderatamente intellettuale, low profile, in crisi, sull’orlo della menopausa. Da allora non solo è invecchiata, ma pare stia anche piuttosto male. Si è chiusa nelle sue stanze e sarà difficile riuscire a parlarle.

regia Rita Maffei installazione scenica Luigina Tusini con il collettivo N46-E13: Josefina Balaguer, Ilaria Borghese, Bruno Chiaranti, Emanuela Colombino, Ada Delogu, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Mariantonietta Giffoni, Gianna Gorza, Ornella Luppi, Emanuela Moro, Silvia Palmano, Emanuela Pilosio, Pilar Vila Piqueras, Laura Seganfreddo, Luca Soprano, Andrea Tami, Enea Zancanaro coproduzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e Mittelfest2017

 

L'EUROPA E' UNA COSA SERIA

Ettore, un burocrate ligio ma frustrato, viene incaricato dai suoi superiori di gettare le basi per la creazione dello Stato Perfetto: nuovo, senza difetti, studiato apposta per prendere il posto lasciato libero dalla Brexit. Ettore si mette al lavoro e scrive la Costituzione Ideale. Lo assale così il primo Grande Dubbio della vita.

di Fabio Marson e Matteo Oleotto con Maurizio Fanin e Sara Zanni regia di Matteo Oleotto coproduzione La Contrada Teatro Stabile Di Trieste sas, Impresa Sociale e Mittelfest2017

 

UN SEMPLICE ANAGRAMMA EUROPA O' PAURE

Mario Draghi, presidente della Banca d'Europa, ha dichiarato che gli immigrati sono una risorsa per l’economia futura in una Europa che sta morendo. Puntare sulla debolezza, sulla fragilità, dà forza. E la fragilità può essere un valore, oggi.

drammaturgia e regia Marcela Serli con Andrea Germani e Maria Grazia Plos con la collaborazione dell' ICS Ufficio Rifugiati Onlus di Trieste coproduzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Mittelfest2017

 

SOSESKA EVROPA/ CONDOMINIO EUROPA Come diventare europei doc!

Il Condominio Europa è una metafora dell’Europa contemporanea nella quale convivono, tra armonie e immancabili contrasti, persone di diverse nazionalità. Un giorno, un fatto misterioso accende gli animi. Velocemente i pregiudizi si fanno strada, insieme al sospetto che ognuno comincia a nutrire nei confronti dei vicini di casa.

di Martin Lissiach, Daniel Dan Malalan, Sabrina Morena regia Sabrina Morena con Daniel Dan Malalan e Nikla Petruška Panizon con la partecipazione straordinaria in video di Laura Bussani, Vesna Guštin, Tiina Hallikainen, Franko Korošec, Alessandro Mizzi, Marcela Serli, Mefehnja Tatcheu scene e costumi Peter Furlan, Sabrina Morena assistente alla regia Agnese Accurso montaggio e videoallestimento Antonio Giacomin direttore della fotografia Bruno Beltramini fonico in presa diretta Havir Gergolet si ringraziano lo Spazio d’arte Trart di Federica Luser e gli artisti Raffaella Busdon, Claudia Cervo, Federico Fumolo. coproduzione Slovensko stalno gledališče /Bonawentura-Teatro Miela/ Slofest/ Festival S/paesati/ e Mittelfest2017

 [:]