BACCANTI

da Euripideregia e coreografia di Micha van Hoecke con Pamela Villoresi e Chiara Muti e l’Ensemble Micha van Hoecke produzione Ravenna Festival in collaborazione con Festival “Teatro dei due mari” di Tindari A uno dei più sconvolgenti riti della religiosità antica si richiama il coreografo Micha van Hoecke, che ha scelto Dioniso, e cioè Bacco, il dio dell’ebbrezza e della danza, ispiratore delle scatenate sacerdotesse che da lui prendono il nome. Valorizzata da attrici sensibili come Chiara Muti e Pamela Villoresi, la reinvenzione coreografica che van Hoecke ha fatto della tragedia di Euripide “ è una danza interiore, che può essere allo stesso tempo movimento, parola, suono”.