ATMOSPHÈRES

[:it]Dalla tradizione musicale del suo Paese, il pianista armeno distilla l’essenza. E la ripropone sull’orizzonte della musica progressive. L’intensità di questo jazz si fa nuvola: ispirazioni diverse e panorami atmosferici. “Sembra di muoversi tra le antiche melodie di Komitas – il monaco che viene considerato il padre della moderna musica armena – e la contemporanea improvvisazione creativa, senza poter distinguere le une dall’altra. Il lavoro di Hamasyan si pone così a cavallo tra due mondi. E parla a tutti coloro che sentono affinità per il primo, o anche per il secondo” (Karl Ackermann, in All About Jazz).

The Armenian pianist distils the essence of his country’s musical tradition. And sets it on the horizon of progressive music. The intensity of his jazz becomes a cloud – diverse inspirations and atmospheric soundscapes.

_______________

ATMOSPHÈRES

Hamasyan Henriksen Aarset Bang Quartet Tigran Hamasyan, pianoforte Arve Henriksen, tromba, electronic; Eivind Aarset, chitarre; Jan Bang, live sampliing in collaborazione con Euritmica Udine

durata 80'

www.tigranhamasyan.com[:en]Dalla tradizione musicale del suo Paese, il pianista armeno distilla l’essenza. E la ripropone sull’orizzonte della musica progressive. L’intensità di questo jazz si fa nuvola: ispirazioni diverse e panorami atmosferici.

“Sembra di muoversi tra le antiche melodie di Komitas – il monaco che viene considerato il padre della moderna musica armena – e la contemporanea improvvisazione creativa, senza poter distinguere le une dall’altra. Il lavoro di Hamasyan si pone così a cavallo tra due mondi. E parla a tutti coloro che sentono affinità per il primo, o anche per il secondo” (Karl Ackermann, in All About Jazz).

The Armenian pianist distils the essence of his country’s musical tradition. And sets it on the horizon of progressive music. The intensity of his jazz becomes a cloud – diverse inspirations and atmospheric soundscapes.

_______________

ATMOSPHÈRES

Hamasyan Henriksen Aarset Bang Quartet Tigran Hamasyan, pianoforte Arve Henriksen, tromba, electronic; Eivind Aarset, chitarre; Jan Bang, live sampliing in collaborazione con Euritmica Udine

durata 80'

www.tigranhamasyan.com[:de]Dalla tradizione musicale del suo Paese, il pianista armeno distilla l’essenza. E la ripropone sull’orizzonte della musica progressive. L’intensità di questo jazz si fa nuvola: ispirazioni diverse e panorami atmosferici.

“Sembra di muoversi tra le antiche melodie di Komitas – il monaco che viene considerato il padre della moderna musica armena – e la contemporanea improvvisazione creativa, senza poter distinguere le une dall’altra. Il lavoro di Hamasyan si pone così a cavallo tra due mondi. E parla a tutti coloro che sentono affinità per il primo, o anche per il secondo” (Karl Ackermann, in All About Jazz).

Aus der musikalischen Tradition seines Landes destilliert der armenische Pianist die Essenz und präsentiert sie vor dem Horizont des Progressive Rocks. Die Intensität dieser Jazzmusik ist wie eine Wolke: unterschiedliche Inspirationen und atmosphärische Panoramen.

_______________

ATMOSPHÈRES

Hamasyan Henriksen Aarset Bang Quartet Tigran Hamasyan, pianoforte Arve Henriksen, tromba, electronic; Eivind Aarset, chitarre; Jan Bang, live sampliing in collaborazione con Euritmica Udine

durata 80'

www.tigranhamasyan.com[:fu]Dalla tradizione musicale del suo Paese, il pianista armeno distilla l’essenza. E la ripropone sull’orizzonte della musica progressive. L’intensità di questo jazz si fa nuvola: ispirazioni diverse e panorami atmosferici.

“Sembra di muoversi tra le antiche melodie di Komitas – il monaco che viene considerato il padre della moderna musica armena – e la contemporanea improvvisazione creativa, senza poter distinguere le une dall’altra. Il lavoro di Hamasyan si pone così a cavallo tra due mondi. E parla a tutti coloro che sentono affinità per il primo, o anche per il secondo” (Karl Ackermann, in All About Jazz).

De tradizion musicâl dal so Paîs, il pianist armen al distile la essence. E le ripropon sul orizont de musiche progressive. La intensitât di chest jazz e devente un nûl: ispirazions diviersis e panoramis atmosferics.

_______________

ATMOSPHÈRES

Hamasyan Henriksen Aarset Bang Quartet Tigran Hamasyan, pianoforte Arve Henriksen, tromba, electronic; Eivind Aarset, chitarre; Jan Bang, live sampliing in collaborazione con Euritmica Udine

durata 80'

www.tigranhamasyan.com[:sl]Dalla tradizione musicale del suo Paese, il pianista armeno distilla l’essenza. E la ripropone sull’orizzonte della musica progressive. L’intensità di questo jazz si fa nuvola: ispirazioni diverse e panorami atmosferici.

“Sembra di muoversi tra le antiche melodie di Komitas – il monaco che viene considerato il padre della moderna musica armena – e la contemporanea improvvisazione creativa, senza poter distinguere le une dall’altra. Il lavoro di Hamasyan si pone così a cavallo tra due mondi. E parla a tutti coloro che sentono affinità per il primo, o anche per il secondo” (Karl Ackermann, in All About Jazz).

Armenski pianist črpa iz glasbene zakladnice svoje domovine in iz nje izlušči bistvo, ki ga predstavi na obzorju progresivne glasbe. Njegov jazz spominja na rojstvo oblaka: vrsta navdihov oblikuje atmosferska obzorja.

_______________

ATMOSPHÈRES

Hamasyan Henriksen Aarset Bang Quartet Tigran Hamasyan, pianoforte Arve Henriksen, tromba, electronic; Eivind Aarset, chitarre; Jan Bang, live sampliing in collaborazione con Euritmica Udine

durata 80'

www.tigranhamasyan.com[:]